Lunedì 10 Aprile 2017 - 15:00

Servillo: Il film su Berlusconi? Non so ancora come sarà

L'attore presenta a Milano la commedia "Lasciati andare" di Francesco Amato

Servillo: Il film su Berlusconi? Non so ancora come sarà

"Non ho ancora letto la sceneggiatura, non so ancora che film sarà". Così Toni Servillo, a proposito del film di Paolo Sorrentino in cui interpreterà Silvio Berlusconi, a margine della presentazione a Milano del film 'Lasciati andare' di Francesco Amato, prodotto da Cattleya e Rai Cinema, suo 'esordio' sul grande schermo in una commedia.

Un 'campo' nel quale l'attore voleva cimentarsi da tempo: "Desideravo da tempo confrontarmi anche al cinema con un genere che pratico da tempo a teatro. Fare una commedia a tutto tondo è un'occasione che un attore si dà. Ho letto il copione, mi è piaciuto e l'ho fatto". Rimarcando: "Sembra che il film si sia fatto perchè c'ero io, ma non è vero, è perchè c'erano degli ottimi attori e un ottimo copione".

"Il film spiega un po' l'adagio che a volte la vità è ciò che accade mentre ti stai occupando d'altro", ha aggiunto Servillo, "'lasciarsi andare' vuol dire non affrontare la vita con professionismo, ma un po' da dilettanti, come avviene ai protagonisti del film". Servillo ci ha tenuto a precisare, a proposito della sua forma non proprio prestante nel film, che "le pance erano finte, erano due, a segnare i progressi". "Siamo in un clima di totale eterodossia - ha precisato -, e spero che questo diverta anche gli analisti".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Morto Jonathan Demme, premio Oscar per 'Il silenzio degli innocenti'

Morto Jonathan Demme, Oscar per 'Il silenzio degli innocenti'

Il regista, malato di cancro, è scomparso all'età di 73 anni

Cina chiede agli Usa ritiro sistema anti-missile 'Thaad'

Nicolas Cage si frattura una caviglia durante riprese in Bulgaria

Il medico ha proibito che venisse operato in loco e ha raccomandato il trasferimento in America

Cannes, nella giuria del Festival anche Paolo Sorrentino

Cannes, nella giuria del Festival anche Paolo Sorrentino

L'annuncio è stato dato oggi, durante la presentazione dei nomi che andranno a comporla

Dario Argento: In un mio film l'assassino potrebbe essere Emiliano

Dario Argento: In un mio film l'assassino potrebbe essere Emiliano

"Ucciderebbe tutti, in modo indiscriminato", ha detto scherzando il maestro dell'horror