Giovedì 20 Aprile 2017 - 20:15

Siria, Assad chiede all'Onu l'invio di esperti per l'attacco chimico

"Finora non abbiamo ricevuto nessuna risposta", spiega il presidente

Siria, Assad chiede all'Onu l'invio di esperti per attacco chimico

Il presidente siriano, Bashar Assad, ha annunciato di avere chiesto alle Nazioni unite di inviare esperti per indagare sul sospetto attacco chimico del 4 aprile nella provincia siriana di Idlib. "Formalmente abbiamo inviato una lettera all'Onu chiedendo l'invio di una commissione per indagare quanto successo a Khan Sheikhun. Ma finora non abbiamo ricevuto nessuna risposta. Non hanno inviato nessuno, perché gli Usa e i Paesi occidentali ostacolano l'invio di una qualunque delegazione", ha detto Assad in un'intervista a Sputnik, ribadendo la sua versione secondo cui non c'è stato nessun attacco nella provincia di Idlib, ma si tratta invece di una provocazione voluta e cercata per giustificare il bombardamento della base siriana di Shayrat, nella zona di Homs, da parte degli Stati Uniti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama

Lo chef Mario Batali coinvolto in un caso di molestie sessuali a passeggio per New York

Usa, nuove accuse di molestie e violenza contro lo chef Mario Batali

Avrebbe aggredito due ex dipendenti del ristorante newyorkese 'The Spotted Pig' sotto l'effetto di droghe e alcol

Venezuela,Maduro riconfermato presidente

Venezuela, rieletto Maduro. Ma l'opposizione grida ai brogli

Il presidente riconfermato fino al 2025. Gli avversari denunciano pressioni sugli elettori e chiedono una nuova consultazione