Martedì 17 Aprile 2018 - 11:15

Siria, tv di Stato: "Missili su Homs". Israele e Usa: "Non coinvolti"

L'Osservatorio siriano dei diritti umani ha parlato di esplosioni fuori dalla base aerea al-Shayrat e a Qalamoun. Ma i militari smentiscono

Siria, un cumulo di macerie

Ancora tensione in Siria, dopo il raid sabato di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna. Fonti militari di Damasco hanno smentito le notizie di un nuovo attacco missilistico sulla regione di Homs: la difesa aerea si è attivata, ma si sarebbe trattato di un falso allarme.

I media di Stato siriani avevano dato notizia di missili abbattuti sulla provincia di Homs, i quali avrebbero avuto come obiettivo basi aeree del regime. A riferirlo sono stati l'agenzia di stampa di Stato, che non ha fornito dettagli, e la televisione statale, che ha parlato di "aggressione".

Loading the player...

Esplosioni sono state udite fuori dalla base aerea al-Shayrat, a sudest di Homs, e a Qalamoun vicino Damasco, dove si trovano altre due basi, ha riferito l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Il direttore dell'ong ha anche dichiarato che nessuna base aerea è stata colpita.

Sia Israele che Usa hanno negato ogni coinvolgimento. Un portavoce dell'esercito israeliano ha affermato: "Non siamo a conoscenza di simili incidenti". Il Pentagono, tramite la portavoce Heather Babb, ha fatto sapere che "non ci sono state operazioni di Stati Uniti o della coalizione in quell'area".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Concerto alla Royal Albert Hall di Londra per celebrare il 92esimo compleanno della regina Elisabetta II

La Regina Elisabetta compie 92 anni: concerto star, da Sting a Shaggy

Un'eccezione alla tradizione per questo compleanno

BRITAIN-COMMONWEALTH-DIPLOMACY

India, governo vara pena morte per stupratori di bimbi sotto 12 anni

Anche le pene minime previste per lo stupro sono state inasprite

La promessa di Kim prima del summit con Trump: "Stop ai test nucleari in Nord Corea"

L'annuncio del leader nordcoreano, a lungo atteso da Washington, è un passo cruciale nella diplomazia dell'area

Il Messico blocca la vendita della Barbie-Frida Kahlo

Il giudice ha dato ragione alla famiglia dell'artista, che rivendicava di essere l'unica proprietaria dei diritti di immagine