Giovedì 30 Marzo 2017 - 21:15

Sole 24 Ore: Smentiti colloqui e contatti con Poligrafici Editoriali

Riffeser aveva dichiarato di aver offerto la "disponibilità per definire una partnership sinergica a livello produttivo"

Sole 24 Ore: Smentiti colloqui e contatti con Poligrafici Editoriali

Il gruppo editoriale 'il Sole 24 Ore', in una nota in riferimento alle dichiarazioni di Andrea Riffeser, a.d. di Poligrafici Editoriali, "smentisce categoricamente l'esistenza di qualunque colloquio e/o contatto". In una nota diffusa contestualmente all'approvazione dei conti 2016, l'editore del gruppo Poligrafici Editoriali aveva dichiarato: "Sono stati attivati colloqui con 'il Sole 24Ore', con i quali abbiamo offerto la nostra disponibilità per definire una partnership sinergica a livello produttivo. In un particolare contesto economico come quello che stiamo affrontando, ritengo che solo gli editori puri, come Cairo e il nostro gruppo, siano in grado di gestire la crisi e traghettare il settore, per superare gli ostacoli di questo momento molto difficile per l'editoria".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mp&Silva, siglato nuovo accordo europeo per World Boxing Super Series

Mp&Silva, nuovo accordo europeo per World Boxing Super Series

Annunciata l'acquisizione dei diritti televisivi con RTL Netherlands e Arena Sport

Boxe, Manny Pacquiao sconfitto: perde il titolo mondiale contro Jeff Horn

MPSilva-7Sports, accordo per i diritti World Boxing Super Series

Il nuovo campionato (Massimi leggeri e Supermedi) verrà trasmesso in Germania, Austria e Svizzera

MP&Silva, Chris Lencheski direttore delle Commercial Partnership

Si occuperà di America, Europa, Asia e Medio Oriente. Il Ceo Jochen Lösch: "L'azienda si sta trasformando in un'agenzia full service di marketing sportivo"

Fedez dietro le quinte del Wind Summer Live Festival

Il tribunale dà ragione a Fedez. I diritti vanno versati a Soundreef

La causa contro un organizzatore di concerti che aveva versato a Siae dalla quale l'artista si è da tempo staccato