Sabato, Febbraio 13, 2016 - 11:45

Spalletti rilancia la Roma, Garcia è già un ricordo

Spalletti e Iago in Roma - Sampdoria

E se la Roma... Quattro vittorie consecutive, 10 gol fatti e 3 subiti: la cura Spalletti inizia a farsi sentire in casa giallorossa e ora l'obiettivo Champions League non è più un miraggio. Con esperienza, serenità e lavoro, il tecnico di Certaldo ha rivitalizzato un ambiente che sembrava allo sbando e destinato ad un'altra stagione da dimenticare. Ed invece ora tutto è ancora possibile. Con la vittoria di Carpi la Roma si è momentaneamente riappropriata del terzo posto in attesa dello scontro diretto in programma domani sera fra Fiorentina e Inter. Non solo ma il secondo posto della Juve è a 7 punti ed una eventuale frenata del duo di testa, chissà, potrebbe anche far rientrare Totti e compagni in corsa per qualcosa di più di un semplice posto Champions. 

Ieri sera si è sbloccato Dzeko, il fiore all'occhiello del mercato estivo non segnava su azione da agosto contro la Juve. Oggetto misterioso per mesi, il centravanti bosniaco potrebbe diventare l'arma in più della Romain questo finale di stagione. Con un Salah in ripresa, l'ottimo inserimento di El Shaarawy e Perotti potrebbero dare a Spalletti quella qualità sugli esterni fondamentale per esprimpere il suo gioco basato su velocità ed inserimenti. Insomma dopo poco più di un mese e mezzo l'aria a Roma è completamente cambiata, Rudi Garcia è ormai un ricordo e tutto l'ambiente si è stretta intorno al gruppo di Spalletti. 

Anche l'impegno in Champions League contro il Real Madrid, fino a prima di Natale visto come uno scoglio insormontabile può essere affrontato ora con un minimo di fiducia. Fra l'altro i Blancos, anche loro in ripresa dopo il cambio di panchina fra Benitez e Zidane, arriveranno all'Olimpico privi di alcune pedine fondamentali come Gareth Bale e Marcelo. La Juventus ha dimostrato l'anno scorso che il Real, pur con Ronaldo che segna un gol a partita, è battibile. Ecco, Spalletti farebbe bene ad andarsi a rivedere le due sfide dello scorso anno fra i bianconeri e i merengues: chissà che non trovi l'ispirazione giusta per realizzare l'impresa....

Pubblicato da 
Venerdì, Giugno 1, 2018 - 21:30

Diritti Tv, Mediapro pronta a far causa ma Lega A va avanti su trattative

 La Lega Serie A e Mediapro rischiano di finire in tribunale, dopo che il gruppo spagnolo ha 'minacciato' azioni legali se entro tre giorni non verrà ritirata la rescissione del contratto relativo all'assegnazione dei diritti tv del campionato di Serie A per il triennio 2018/2021. Nel corso dell'ultima assemblea di Lega, infatti, i presidenti di Serie A hanno votato all'unanimità la rottura del contratto con Mediapro, vista la mancata presentazione della fideiussione di 1.2 miliardi con cui gli spagnoli si erano aggiudicati il bando da intermediario.

Pubblicato da 
Mercoledì, Maggio 23, 2018 - 09:15

Calcio, Lega Serie A ancora spaccata su diritti tv. Brunelli ad pro tempore

La Lega Serie A è sempre più spaccata sulla vicenda dei diritti tv del campionato di Serie A per il triennio 2018/2021, mentre ha fatto piccoli passi avanti verso il completamento della governance con la nomina di Marco Brunelli come ad pro tempore e Maurizio Casasco come consigliere indipendente.

Pubblicato da 
Martedì, Maggio 22, 2018 - 09:30

Lega A, giorno giudizio su diritti tv e governance. Lega B: No a seconde squadre

Martedì sarà il giorno della verità in Lega Serie A sia per quanto riguarda la governance, che soprattutto per gli scenari legati ai diritti tv del campionato. O almeno è quello che tutti sperano, a partire dai presidenti dei club per arrivare ai tifosi che ad oggi non sanno ancora se e dove potranno guardare le partite in tv del prossimo campionato.

Pubblicato da 
Sabato, Maggio 5, 2018 - 09:30

Diritti Tv, entro mercoledì decisione su caso Sky-MediaPro. Ansia Malagò

Arriverà a breve, tra lunedì e mercoledì prossimo, la decisione del Tribunale di Milano sulla conferma (con o senza modifiche) o sulla revoca del provvedimento di sospensione d'urgenza, ottenuto da Sky il 16 aprile, del bando con il quale Mediapro ha messo in vendita i diritti tv della Serie A per il triennio 2018-2021. É questo lo scenario che è emerso dopo due ore di udienza, durante le quali le parti hanno discusso "animatamente", davanti al presidente della sezione per le imprese Claudio Marangoni.

Pubblicato da 
Venerdì, Aprile 27, 2018 - 09:45

Diritti tv, Mediapro attacca Sky e rilancia su canale Lega

Mediapro prende tempo. E attacca nuovamente Sky nella battaglia per i diritti televisivi del pallone 'made in Italy' il cui epilogo appare ancora lontano.

Pubblicato da