Martedì 14 Novembre 2017 - 19:00

Sputi e botte alla coppia di anziani. Allontanata la badante

Livorno, la donna li aveva in cura da due anni e li ha maltrattati in tutti i modi. Un video per dimostrare i fatti

Sputi, rimproveri, schiaffi, pugni e altre umiliazioni. Una serie di maltrattamenti fisici e psicologici ai danni di due anziani coniugi malati di 85 e 89 anni di Livorno che avrebbe dovuto assistere. Nel mirino, in particolare, la donna, che lamentava mal di testa e di pancia per i colpi subiti, sotto gli occhi del marito inerme.

Loading the player...

Il gip livornese, alla fine delle indagini condotte dalla Squadra mobile e coordinate dalla procura, ha disposto l'allontanamento di una badante 60enne romena dalla casa della coppia. A chiamare la polizia sono stati alcuni addetti di una cooperativa di assistenza domiciliare che, per due ore al giorno, si occupavano dei due anziani affetti da malattie degenerative e cognitive. Hanno raccontato di aver notato, sul corpo della donna, ecchimosi e segni presumibilmente legati a maltrattamenti subiti. Al via così le indagini della polizia, portate avanti anche con telecamere installate nell'appartamento della coppia, che hanno permesso di accertare "le pesanti condotte" della badante "che da oltre due anni accudiva i due coniugi" senza parenti che potessero prendersi cura di loro. Il provvedimento di allontanare la badante è stato preso nell'attesa di ulkteriori indagini che potrebbero portare al suo arresto per reati di maltrattamenti e lesioni.

Secondo gli inquirenti, la badante, "con coscienza e volontà, approfittando della loro condizione fisica e psicologica, sottoponeva, soprattutto l'anziana donna, ad una serie di sopraffazioni e vessazioni in modo abituale. Le sue condotte finivano per mortificare la vittima, e consistevano in continue sgridate, rimproveri e violenze fisiche, umiliazioni, spinte, sputi, tirate di capelli, schiaffi, pugni, offese avvilenti, sotto gli occhi del marito infermo".

L'uomo, terrorizzato, non era in grado reagire e rimaneva in silenzio "per paura di ritorsioni anche nei suoi confronti". La 60enne, stando agli accertamenti della polizia, si rivolgeva all'anziana chiamandola anche "seme di drago" - l'espressione che ha dato il nome dell'operazione di polizia - e "Satana".

Al termine delle indagini, la badante è stata sottoposta alla misura cautelare dell'allontanamento dalla casa dei due anziani, con l'obbligo di non avvicinarsi a loro e ai luoghi frequentati da marito e moglie. I due anziani sono stati affidati alle cure di un amministratore di sostegno, che ha nel frattempo sostituito la badante.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Montevarchi, genitori non pagano la mensa: pane e olio ai figli

Bimbi esclusi dal menù completo per i ritardi nei versamenti. Critiche alla sindaca del comune in provincia di Arezzo

Massa, uccide il fratello per una contesa sulla villa Massoni

Lo ha investito con un furgoncino nel giardino della proprietà. La struttura è ora sotto sequestro

Ragazza diciassettenne trovata in un parco con ferite alla testa dopo notte in discoteca

Firenze, torna a casa la ragazza aggredita nel parco

Sta meglio la 17enne trovata in gravi condizioni a Montelupo. Una serata con gli amici, una lite, poi l'aggressione

Firenze, crollo in una navata di Santa Croce

Firenze, turista morto a Santa Croce: basilica chiusa per lutto

A comunicarlo un cartello apposto questa mattina sul portone d'ingresso