Mercoledì 15 Febbraio 2017 - 19:00

Suicida dopo controllo antidroga, madre:Gdf ha ascoltato suo grido

Il giovane 16enne si è tolto la vita lunedì a Lavagna, nel genovese, durante una perquisizione domiciliare

Suicida dopo controllo antidroga, madre:Gdf ha ascoltato suo grido

"Facciamo rete e aiutiamoci tra noi, non c'è vergogna se non nel silenzio. Uniamoci". E' l'appello di Antonella Riccardi, madre adottiva del giovane 16enne, che si è tolto la vita lunedì durante una perquisizione domiciliare. La donna ha parlato  durante i funerali che si sono svolti oggi nella chiesa di Santo Stefano, a Lavagna nel genovese. Davanti ai compagni di scuola del ragazzo, agli amici e a una intera comunità la donna ha voluto dedicare le ultime parole "per te, figlio mio. Perdonami per non essere stata capace di colmare quel vuoto che ti portavi dentro da lontano". "Voglio immaginare che lassù ad accoglierti ci sia la tua prima mamma - ha proseguito - e come in una staffetta vi passiate il testimone affinché il tuo cuore possa essere colmato in un abbraccio che ti riempia per sempre il cuore. Fai buon viaggio piccolo mio".

Poi ha rivolto un pensiero agli amici dell'adolescente: "Vi vogliono far credere che fumare una canna è normale, che faticare a parlarsi è normale, che andare sempre oltre è normale. Qualcuno vuol soffocarvi". Invece ha insistito tra le lacrime la donna: "Diventate protagonisti della vostra vita e cercate lo straordinario. Straordinario è mettere giù il cellulare e parlarvi occhi negli occhi. Invece di mandarvi faccine su whatsapp, straordinario è avere il coraggio di dire alla ragazza sei bella invece di nascondersi dietro a frasi preconfezionate. Straordinario è chiedersi aiuto proprio quando ci sembra che non ci sia via di uscita. Per mio figlio è troppo tardi ma potrebbe non esserlo per molti di voi, fatelo".

"Un pensiero particolare va alla Guardia di Finanza - ha aggiunto - Grazie per avere ascoltato un urlo di disperazione di una madre che non poteva accettare di avere suo figlio perdersi ed ha provato con ogni mezzo di combattere la guerra contro la dipendenza prima che fosse troppo tardi. Non c'è colpa né giudizio nell'imponderabile e dall'imponderabile non può che scaturire linfa buona con ancora più energia per la lotta contro il male, grazie".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale di popoli e di persone

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale

"Non si può gestire la crisi migratoria come problema numerico, economico o di sicurezza" ha sottolineato Francesco

Condannato a 30 ann Fabio Di Lello: uccise l'uomo che investì la moglie

Vasto, 30 anni a Fabio Di Lello: uccise uomo che investì la moglie

L'omicidio lo scorso primo febbraio, la procura di Lanciano aveva chiesto l'ergastolo: il 34enne resta in carcere

Roma, processo matrimonio Lollobrigida: assolto 'falso' marito

Processo su nozze Lollobrigida: assolto 'falso' marito

A denunciarlo l'attrice, che si era detta vittima di una truffa

Terrorismo, Minniti firma espulsione per tunisino estremista

Terrorismo, firmata espulsione per tunisino estremista

L'uomo era stato arrestato per propaganda jihadista sul web