Biotestamento

Pagina 1 di 2
Giovedì, Aprile 20, 2017 - 21:30

Biotestamento, sì della Camera: stop all'accanimento terapeutico

Via libera della Camera alla proposta di legge sul testamento biologico, 326 i sì, 37 no. Ha retto l'asse tra Pd, M5S e Sinistra Italiana. Contrari Lega Nord, Forza Italia, e soprattutto l'alleato di governo Alternativa popolare: hanno votato a favore e in dissesnso con i propri gruppi Stefania Prestigiacomo, fabrizio cicchitto e Daniele Capezzone. Ora la legge passa al Senato. Nel provvedimento entrano il divieto all'accanimento terapeutico e il riconoscimento del diritto del paziente ad abbandonare la terapia, anche nelle cliniche private e cattoliche, con la possibilità del medico di fare però obiezione di coscienza. La nutrizione e idratazione artificiali sono ritenuti "trattamenti sanitari" perché la loro somministrazione avviene su prescrizione medica e, di conseguenza, possono essere rifiutati o sospesi.

Giovedì 20 Aprile 2017 - 19:00

Biotestamento, Camera dà primo via libera alla legge con 326 sì

Ok al 'testo unificato' sulle norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento

Giovedì, Aprile 20, 2017 - 15:30

Biotestamento, Cappato: Attenti a trappole contro la legge

"Trappole per la legge sul biotestamento? Sono sempre alle porte. Non siamo assolutamente tranquilli: c'è da stare molto attenti. Principi importanti sono stati affermati nel testo all'esame della Camera, ma non è affatto detto che arrivino salvi per essere approvati a fine legislatura". Così il radicale Marco Cappato, tesoriere dell'Associazione Coscioni.

Mercoledì, Aprile 19, 2017 - 18:45

VIDEO Biotestamento: il paziente può abbandonare le terapie

(LaPresse) Un emendamento al disegno di legge sul biotestamento approvato a larghissima maggioranza in Commissione alla Camera prevede che il paziente avrà il diritto di abbandonare le terapie. Nel ddl entra il principio del divieto di accanimento terapeutico. Il governo è rimasto neutrale nella votazione, rimettendosi alla decisione dell'Aula. Il testo prescrive anche che "il medico può ricorrere alla sedazione palliativa profonda insieme alla terapia del dolore, con il consenso del paziente".

Mercoledì 19 Aprile 2017 - 12:45

Biotestamento, ok Camera: si potrà abbandonare la terapia

La norma è stata approvata con 360 sì,  21 contrari e due astensioni

Lunedì 13 Marzo 2017 - 17:15

Biotestamento alla Camera. Cappato: Grazie a Dj Fabo

Radicali in sit-in a Montecitorio. L'associazione Coscioni rilancia la 'Carta dei medici'

Lunedì 13 Marzo 2017 - 17:00

Biotestamento, Mina Welby: Politica si metta mano sul cuore

"Siamo molto in ritardo però è una buona legge"

Lunedì 13 Marzo 2017 - 13:00

Biotestamento, cosa prevede la legge in esame alla Camera

In aula il testo unificato delle proposte di legge sulle norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento

Mercoledì, Marzo 1, 2017 - 19:45

Biotestamento, sit-in dei Radicali davanti a Montecitorio

Sit-in dei Radicali mercoledì davanti a Montecitorio, per chiedere un'accelerazione della legge sul biotestamento. C'era anche Marco Cappato, che sarebbe indagato per aver accompagnato Dj Fabo nella clinica svizzera dove il 40enne cieco e tetraplegico è morto con il suicidio assistito. Manifestazioni di solidarietà a Cappato: un dimostrante aveva un cartello con la scritta "Je suis Cappato", sulla falsa riga dello slogan "Je suis Charlie" dopo la strage al settimanale satirico francese "Charlie Hebdo".

Mercoledì, Marzo 1, 2017 - 18:15

VIDEO Biotestamento, Cappato e i Radicali in Piazza Montecitorio 

“Io sono naturalmente pronto ad assumermi la resposabilità per quello che ho fatto, per aver aiutato Fabo ad ottenere l'assistenza medica alla morte volontaria. Per ottenerla è dovuto andare in esilio in un altro paese. Noi crediamo, come radicali, come associazione Luca Coscioni che questo non debba essere più consentito. Il Parlamento purtroppo ha nuovamente rinviato la data della discussione persino sul testamento biologico. Se non c'è la volontà politica si rischia di finire anche questa legislatura senza buone regole, che devono proprio distinguere il rispetto per la libertà e responsabilità dei malati, a quella che invece è la sopraffazione di persone malate e disabili, ma questo è chiaro che è un crimine e deve restare tale”. Queste le parole di Marco Cappato davanti Montecitorio.

Pagine