Cina

Pagina 1 di 130
Venerdì, Aprile 20, 2018 - 21:45

Stato Mafia: condannati Dell'Utri, Bagarella, Ciancimino, Cinà ed ex Ros

Dopo 5 anni, oggi la Corte d'Assise di Palermo ha annunciato le sentenze del processo per la trattativa Stato-Mafia. Ventotto anni al boss Leoluca Bagarella, dodici all'ex senatore Marcello Dell'Utri, al boss Antonino Cinà e agli ex vertici del Ros Giuseppe Mori e Antonio Subranni. Otto anni a Massimo Ciancimino e all'ex Ros Giuseppe De Donno. Assolto l'ex ministro democristiano Nicola Mancino. Prescritte le accuse nei confronti del pentito Giovanni Brusca. "E' una sentenza che non sta né in cielo né in terra", ha detto Basilio Milio, legale di Mori e Subranni. "Oggi registriamo una grande delusione. Non ce lo aspettavamo" è stato il commento dei legali di Dell'Utri. "Sono sollevato, è finita la mia soffrenza. La sentenza è la conferma che sono stato vittima di un teorema che doveva mortificare lo Stato e un suo uomo" ha detto l'ex ministro Mancino.

Domenica, Aprile 15, 2018 - 11:45

F1: Ricciardo vince in Cina, terzo Raikkonen

Amaro in bocca nel Gp di Cina per Sebastian Vettel, scattato dalla pole position. Il tedesco della Ferrari, mentre era terzo, viene toccato da Verstappen e chiude ottavo dietro Alonso. A Shangai vince Daniel Ricciardo che al 44mo giro vola al comando e poi va a conquistare il suo sesto successo in carriera. L'australiano della Red Bull si piazza davanti alla Mercedes di Bottas e alla Rossa di Raikkonen. Ai piedi del podio Hamilton. Vettel rimane al comando della classifica piloti con 54 punti, il britannico della Mercedes segue a 45. Tra due settimane a Baku, in Azerbaigian, la quarta prova del Mondiale

Domenica 15 Aprile 2018 - 08:15

F1, Gp di Cina, trionfa Ricciardo, podio per Bottas e Raikkonen

Vince l'australiano con una grande prova. Verstappen (folle manovra) danneggia Vettel che finisce ottavo. Quinto Hamilton

Sabato 14 Aprile 2018 - 09:45

F1, in Cina grande pole di Vettel. Prima fila tutta Ferrari

Seconda consecutiva per la rossa. La pista di Shanghai è considerata favorevole alla Mercedes che si deve accontentare della seconda fila con Bottas e Hamilton

Mercoledì, Aprile 4, 2018 - 10:30

Scontro Usa-Cina, Trump annuncia nuovi dazi

Non accenna a placarsi la guerra commerciale tra Usa e Cina. L'amministrazione di Donald Trump ha proposto nuovi dazi sulle importazioni di merci cinesi per un valore di 50 miliardi di dollari. L'Ufficio per il commercio americano ha pubblicato una lista di 1300 prodotti cinesi in risposta alla presunta violazione da parte di Pechino della proprietà intellettuale americana. Non si è fatta attendere la reazione della Cina che "condanna con forza" i nuovi dazi degli Stati Uniti annunciando una controffensiva di pari portata. "Prepareremo misure uguali per i prodotti americani sulla stessa scala", assicura il ministero del Commercio cinese.

Lunedì, Aprile 2, 2018 - 10:15

Dazi, in Cina stretta su 128 prodotti Usa

La Cina risponde agli Stati Uniti e applica, da oggi, dazi doganali supplementari, fino al 25 per cento, su 128 prodotti americani importati, per un totale di 3 miliardi di dollari. Lo ha reso noto il ministero delle finanze di Pechino. Nella lista ci sono soprattutto prodotti alimentari come carne di maiale, vino e frutta. Le nuove tasse fanno temere lo scoppio di una guerra commerciale tra i due giganti economici, dopo la mossa protezionistica decisa dal presidente Usa Donald Trump su acciaio e alluminio.

Mercoledì, Marzo 28, 2018 - 08:00

Xi Jimping e Kim Jong-Un: vertice inatteso tra Cina e Corea del Nord

I media di Pechino confermano che Kim Jong-Un è in visita in Cina, invitato dal presidente Xi Jinping, per un vertice segreto. E' il primo incontro tra i due capi di Stato. Al centro dei colloqui il tema della nuclearizzazione della penisola che secondo il leader nordcoreano dipenderebbe dagli Stati Uniti e dalla Corea del Sud. E intanto il presidente americano Trump ha incassato il primo accordo commerciale con la Corea del Sud dopo la minaccia di dazi su acciaio e alluminio: l'intesa prevede più export di auto americane e meno import di acciaio da Seul.

Lunedì, Marzo 26, 2018 - 19:00

Cina, Ford-Alibaba lanciano il distributore automatico d'auto

È stato svelato oggi il primo "distributore automatico di automobili" della Cina, nato dalla collaborazione tra Tmall, controllata dal gigante asiatico dell'e-commerce Alibaba, e Ford Motor. Il "Super Test-Drive Center", questo il nome dell'edificio, si trova a Guangzhou e offre ai potenziali clienti auto in prova per la durata di tre giorni, con la possibilità di scelta tra oltre 100 veicoli, compresi il suv Explorer e i modelli Mustang, Edge ed Eve. I test possono costare dai 99 ai 198 yuan, quindi dai 13 ai 25 euro circa, a seconda della vettura selezionata

Venerdì, Marzo 23, 2018 - 07:15

Dazi alla Cina, Draghi: "Protezionismo è un rischio"

"Il protezionismo commerciale è il rischio a medio termine più grande ora, visto che ha effetti diretti e porta con sé la possibilità di ritorsioni e perdita di fiducia". E' stata l'immediata reazione di Mario Draghi, presidente della Bce dopo l'annuncio di Donald Trump di voler mettere in campo misure da 50 miliardi di dollari nei confronti della Cina, accusata di "concorrenza sleale" e di furto di proprietà intellettuale. "L'espansione economica prosegue, gli investimenti sono sopra i livelli pre-crisi, dati che non si vedevano da 10-15 anni", ha poi aggiunto Draghi.

Domenica, Marzo 11, 2018 - 12:30

Cina: via il limite dei due mandati presidenziali

La Cina ha ufficialmente abolito il limite dei due mandati presidenziali. Xi Jinping potrebbe quindi restare a vita alla guida della Repubblica Popolare. Dopo una lunga votazione i circa 3000 delegati del Congresso Nazionale del popolo hanno approvato, quasi all'unanimità, lo storico emendamento costituzionale. I voti a favore sono stati 2958, due i contrari, tre astenuti e un voto invalidato. Il limite dei due mandati quinquennali era stato introdotto dopo l’era di Mao Zedong, proprio per non ricadere nel rischio di un uomo solo al potere, a vita.

Pagine