Italia

Pagina 1 di 221
Martedì, Luglio 17, 2018 - 12:15

FMI rivede al ribasso le stime di crescita del Pil italiano

Il Fondo Monetario Internazionale rivede al ribasso le stime di crescita dell'Eurozona, e in particolare, del Pil italiano. L'organismo di Washington abbassa la proiezione di crescita del nostro Paese, portandola all'1,2 per cento per quest’anno – 0,3 punti rispetto alla stima di aprile – e all'uno per cento per il prossimo, -0,1 punti. A pesare, soprattutto, sono le incertezze politiche. Questa revisione a ribasso da parte dell’FMI arriva a una settimana di distanza da quella elaborata dalla Commissione europea. L’escalation delle tensioni commerciali rappresenta il maggiore pericolo per la crescita, minacciata in particolare da dazi e misure protezionistiche.

Martedì, Luglio 17, 2018 - 11:15

Pallanuoto, il Settebello batte la Germania nell’esordio agli Europei

Ottimo esordio per l’Italia agli Europei di pallanuoto di Barcellona. Il Settebello ha sconfitto la Germania 14-1, con un dominio totale del match, nella stessa vasca che, nel ’92, regalò agli Azzurri la medaglia d’oro olimpica nella leggendaria finale contro la Spagna. La squadra di Sandro Campagna, molto rinnovata, guadagna autostima alla vigilia del secondo appuntamento, decisamente più difficile. Domani l’Italia tornerà nuovamente in acqua contro la fortissima Ungheria.

Giovedì, Luglio 12, 2018 - 19:30

Ue taglia crescita dell'Italia

La Commissione europea rivede al ribasso le stime sul Prodotto interno lordo dell'Italia. Per quest'anno passano al +1.3 per cento, dall'1,5 previsto a maggio e nel 2019 all'1,1 per cento dall'1,2 di due mesi fa. A pesare negativamente, sottolinea Bruxelles, è una "riaccesa incertezza di politiche a livello globale", ma anche il "riemergere di timori o incertezze sulle politiche economiche a livello interno". L'Italia ultima in Europa per la crescita: nel 2018 è la più bassa dei 28 assieme a quella del Regno Unito, nel 2019 chiudiamo da soli la classifica.

Lunedì, Luglio 9, 2018 - 19:45

Amazon, 1700 nuovi posti di lavoro in Italia

Entro la fine dell'anno Amazon prevede di creare in Italia 1.700 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, portando il totale dei suoi dipendenti a 5.200 unità, rispetto alle 3.500 di fine 2017. Lo ha annunciato la stessa società, spiegando che le nuove opportunità di lavoro sono destinate a persone con ogni tipo di esperienza, istruzione e livelli di competenza: dagli ingegneri e sviluppatori di software fino agli operatori e addetti di magazzino. Dal 2010 Amazon ha investito oltre 1,6 miliardi di euro per incrementare le sue attività in Italia

Venerdì, Giugno 29, 2018 - 19:30

Migranti e centri di prima accoglienza: è "scontro" tra Italia e Francia

Ancora tensioni tra Italia e Francia dopo l'accordo sui migranti durante il Consiglio Europeo a Bruxelles. A gelare il presidente del consiglio Conte è stato il numero uno francese Macron che ha parlato di "centri di accoglienza su base volontaria nei paesi di prima accoglienza". Poi il premier Conte in conferenza stampa smentisce il numero uno dell'Eliseo: "era stanco" dice, tornando a chiarire che "L'Italia non ha dato disponibilità a realizzarli" e che non è escluso nessun Paese, neppure la Francia. Durante la sua conferenza stampa il presidente Macron ha invece detto che "la Francia, che non è un Paese di primo arrivo, data la situazione non aprirà centri di questo tipo"

Giovedì, Giugno 28, 2018 - 21:15

Vertice Ue, Italia blocca documento: prima l'ok anche su migranti

Stop dell'Italia alla prima parte del documento conclusivo del Consiglio europeo. Il governo italiano ha chiesto che ci fosse un assenso generale su tutti i punti del documento, in cui rientra anche la questione dei migranti che si affronterà stasera nella cena di lavoro. Una presa di posizione che ha fatto slittare la conferenza stampa conclusiva della prima sessione di lavoro, inizialmente prevista per le 19, e che dovevano tenere i presidenti del Consiglio Ue, Donald Tusk, e della Commissione, Jean Claude Juncker. Il punto stampa, che doveva concentrarsi sui temi della prima sessione, ovvero difesa e sicurezza, commercio, lavoro, crescita e innovazione, al momento non si è tenuto.

Martedì, Giugno 26, 2018 - 17:15

Istat, oltre 5 milioni di poveri

Nel 2017 le persone che vivono in povertà assoluta in Italia hanno superato i 5 milioni. È il valore più alto registrato dall'Istat dal 2005. Le famiglie in povertà assoluta sono stimate in un milione e 778mila. L'incidenza della povertà assoluta è del 6,9 per cento per le famiglie e dell'8,4 per cento per gli individui. L'aumento della povertà assoluta colpisce soprattutto il Mezzogiorno, dove vive in questa condizione oltre una persona su dieci. Resta elevata la povertà assoluta tra i minori, che si attesta al 12,1 per cento.

Lunedì 25 Giugno 2018 - 12:45

Migranti, Italia e Libia d'accordo: "Gli hotspot ai confini sud libici"

L'incontro tra Salvini e il vicepremier di Tripoli, Maitig. Entrambi contrari a organizzarli in territorio italiano o libico

Venerdì, Giugno 22, 2018 - 10:30

Migranti, il Papa elogia l’Italia: “E’ stata generosa”

Sull'emergenza migranti arriva il nuovo appello di Papa Francesco che invita ad accogliere i profughi ma con prudenza: "Un Paese deve accogliere tanti rifugiati quanti può integrare", avverte il pontefice sul volo di ritorno da Ginevra a Roma. Bergoglio chiede un piano di emergenza per l'Africa ed elogia Grecia e Italia: "Sono state generosissime ad accogliere". Ma in Italia è di nuovo scontro tra il governo e le Ong: il ministro dei Trasporti Toninelli avverte che Lifeline, la nave che ha soccorso centinaia di migranti al largo della Libia, sarà sequestrata e trasportata in un porto italiano. "Sta agendo fuori da ogni regola", dichiara il ministro.

Giovedì, Giugno 21, 2018 - 07:45

Migranti, Italia irritata su bozza vertice Ue

Il premier Conte, non andrà a Bruxelles al prevertice europeo sui migranti per sottoscrivere una bozza già preparata. Fonti di governo sottolineano l'irritazione dell'esecutivo per i contenuti anticipati che prevedono di ridurre gli arrivi illegali, i movimenti tra i Paesi europei e accelerare i trasferimenti verso lo Stato competente. Ma per l'Italia la questione dei ricollocamenti va affrontata solo dopo aver chiarito i principi della prima accoglienza nei Paesi di approdo. "Se andiamo a Buxelles per avere il compitino già scritto da Francia e Germania, se pensano di mandarci altri migranti invece di aiutarci, allora non andiamo nemmeno, risparmiamo i soldi del viaggio", avverte il ministro dell'Interno Salvini

Pagine