Kenya

Pagina 1 di 14
Mercoledì, Ottobre 11, 2017 - 23:30

Kenya, polizia usa lacrimogeni contro l'opposizione

(LaPresse) -  Proteste in Kenya, a Nairobi, contro la presidenza di Uhuru Kenyatt. Contro i manifestanti la polizia che ha lanciato dei lacrimogeni per contenere i simpatizzanti dell'opposizione.

Martedì 10 Ottobre 2017 - 10:00

Kenya, uomini armati aprono il fuoco davanti università a Mombasa: due impiegate uccise

Preso di mira un autobus che stava trasportando gli studenti alla Technical University. Rimasti feriti diversi ragazzi

Lunedì, Ottobre 2, 2017 - 20:45

Kenya, proteste per elezioni fasulle: polizia usa gas lacrimogeni contro la folla

Situazione infuocata in Kenya, dove la polizia ha lanciato gas lacrimogeni all’indirizzo dei manifestanti che a Nairobi chiedevano le dimissioni dei funzionari eletti nel corso delle ultime elezioni vinte dal presidente Uhuru Kenyatta, poi annullate per brogli dalla Corte Suprema. La nuova votazione è prevista per il 26 ottobre. Gli scontri nel Paese tra sostenitori dell’opposizione e forze dell’ordine proseguono da oltre un mese e hanno già portato alla morte di 28 persone.

Martedì, Settembre 26, 2017 - 18:45

Kenya, proteste e scontri con la polizia

Momenti di tensione in Kenya dopo che la Corte Suprema ha annullato il risultato delle elezioni presidenziali dell'8 agosto scorso a causa di brogli e irregolarità, ordinandone la replica il 17 ottobre. Numerose persone hanno protestato nelle strade della capitale Nairobi, costringendo la polizia a ricorrere all’uso di manganelli e gas lacrimogeni. I manifestanti si sono radunati davanti alla sede della commissione elettorale, chiedendo pene e licenziamenti dei funzionari eletti prima di procedere con nuove votazioni. Ad uscire vincitore era stato Uhuru Kenyatta, ma il suo storico oppositore Raila Odinga aveva lamentato la violazione del sistema informatico per raccogliere i voti.

Venerdì 01 Settembre 2017 - 12:30

Kenya, la Corte suprema annulla le elezioni presidenziali

Il leader dell'opposizione Odinga esulta: "Giorno storico per l'Africa"

Lunedì, Agosto 14, 2017 - 10:15

Kenya, Odinga fa visita alla famiglia di una bambina uccisa negli scontri

(LaPresse) A Mathare, alla periferia di Nairobi, il leader dell'opposizione kenyana, Raila Odinga, ha fatto visita alla famiglia di una bambina di 8 anni rimasta uccisa durante gli scontri successivi alle elezioni. Odinga ha incontrato il padre e altri membri della famiglia.

Domenica, Agosto 13, 2017 - 16:30

Kenya, Odinga chiede a sostenitori di non andare a lavorare lunedì

Il leader dell'opposizione in Kenya, Raila Odinga, ha invitato i suoi sostenitori a non andare a lavorare lunedì, accusando il governo di avere pianificato una manipolazione delle elezioni e l'uccisione dei suoi simpatizzanti. Odinga, che non riconosce la rielezione di Uhuru kenyatta come presidente, ha parlato davanti a una folla di circa 4mila persone a Kibera, lo slum più grande della capitale Nairobi.

Sabato 12 Agosto 2017 - 13:45

Kenya, caos post voto. Opposizione denuncia: Oltre 100 morti

Violenze e proteste dopo la riconferma del presidente Uhuru Kenyatta. Situazione difficile nello slum Mathare di Nairobi

Sabato, Agosto 12, 2017 - 12:00

Violenze in Kenya dopo la rielezione del presidente Kenyatta

(LaPresse) E' esplosa la violenza nella baraccopoli di Mathare, a Nairobi, in Kenya, dopo la notizia ufficiale della rielezione del presidente Kenyatta. I sostenitori del suo rivale Raila Odinga contestano il risultato delle elezioni. Proteste in strada in diverse zone della capitale del paese africano: in piazza diversi giovani; la polizia ha lanciato gas lacrimogeni e sono state sentite sparatorie.

Sabato, Agosto 12, 2017 - 10:30

Kenya: presidenziali, Kenyatta vince con 54% dei voti

(LaPresse) Dopo giorni di attesa, la commissione elettorale del Kenya ha ufficializzato i risultati delle elezioni presidenziali dell'8 agosto: il presidente in carica Uhuru Kenyatta è stato rieletto con il 54,3 per cento dei voti, contro il 44,7 di Raila Odinga. Secondo il capo della commissione elettorale "il voto è stato credibile, giusto e pacifico", ma i risultati sono stati rifiutati dall'opposizione, che non li riconosce validi e definisce le elezioni “una presa in giro”.

Pagine