mafia capitale

Pagina 1 di 5
Mercoledì, Novembre 8, 2017 - 11:15

Mafia Capitale, Lombardi contro Zingaretti: "E' indagato ma nessuno ne parla"

Dopo la Sicilia, parte la corsa alle prossime regionali in Lazio. In un video postato sul profilo social del M5S la candidata pentastellata, Roberta Lombardi, attacca l'attuale governatore Nicola Zingaretti: "E' indagato per falsa testimonianza nell'ambito del processo Mafia Capitale. Avete letto qualche articolo di giornale? Non penso proprio. Spero che da oggi in poi la stampa locale e nazionale svolga il ruolo di watch dog non solo nei confronti del M5S ma anche nei confronti di Nicola Zingaretti".

Giovedì 27 Luglio 2017 - 18:15

Mafia Capitale, Carminati trasferito da Parma a Oristano

L'ex nar, condannato a 20 anni di carcare, passa a un carcere di massima sicurezza

Lunedì 24 Luglio 2017 - 14:30

Mafia Capitale, Grillo cita Impastato: Non sarà mafia, ma è montagna di...

"Una banda organizzata di criminali con l'appoggio e la connivenza dei politici ha lucrato sulle spalle e i soldi dei romani. Questa verità è oggi una sentenza"

Sabato, Luglio 22, 2017 - 11:45

Pignatone: "Andremo avanti, a Roma i clan esistono"

Il procuratore di Roma Pignatone deciso ad andare avanti, dopo la sentenza su Mafia Capitale che non ha riconosciuto l'associazione mafiosa. "In città i clan esistono e io non mi rassegnerò mai", dice il magistrato alla stampa. E' crimine organizzato - aggiunge - con la nostra indagine volevamo proporre un ragionamento avanzato su mafia e corruzione. Noi trattiamo bancarotte per centinaia di milioni di euro. Frodi all'erario ed evasioni fiscali per miliardi. E su questo vorrei fosse chiaro a tutti che il mio ufficio non accetta, né intende rassegnarsi all'idea che tutto questo sia normale. Faccia parte del paesaggio. Addirittura ne sia componente necessaria".

Sabato 22 Luglio 2017 - 08:45

Pignatone: "Nel processo anche sconfitte. Ma la mafia a Roma c'è"

Il procuratore capo intervistato da Repubblica, esamina i dati della sentenza. "A giugno sequestrati beni per 520 milioni"

Venerdì, Luglio 21, 2017 - 12:30

Mafia Capitale, Raggi: "L'unica strada è quella della legalità"

"C'è stato un pesantissimo e intricatissimo sistema criminale che per decenni ha tenuto sotto scacco la politica di questa città". Così la sindaca di Roma, Virgina Raggi, all'indomani della sentenza del processo su Mafia Capitale. "L'unica strada è quella della legalità", sottolinea poi la prima cittadina.

Venerdì 21 Luglio 2017 - 11:45

Orfini: La mafia a Roma è radicata. Raggi: Politica sotto scacco

In risposta alla sentenza Mafia Capitale che ha fatto cadere l'accusa di associazione di stampo mafioso

Giovedì, Luglio 20, 2017 - 15:15

Mafia Capitale, 20 anni a Carminati e 19 a Buzzi

Cade l'accusa di associazione mafiosa nel processo Mafia capitale. Sono arrivati oggi i verdetti dell'inchiesta partita nel 2014 che aveva trovolto la politica romana. Venti anni di carcere per l'ex terrorista nero, Massimo Carminati, 19 al "boss delle cooperative", Salvatore Buzzi. Per Mirko Coratti, ex presidente del Consiglio comunale di Roma ed esponente del Partito democratico, 6 anni di carcere. Sei anni e sei mesi a Luca Odevaine, ex componente del Tavolo di coordinamento nazionale sui migranti del Viminale. Ad assistere alla sentenza anche Virginia Raggi. "E' stata una ferita profonda per la città. Dobbiamo mantenere la guardia sempre alta", commenta la sindaca della Capitale.

Giovedì 20 Luglio 2017 - 15:00

Mafia Capitale: ecco tutti i 41 condannati

Non solo Buzzi e Carminati: anche gli altri imputati sconteranno pene che vanno da uno a dodici anni di carcere

Giovedì, Luglio 20, 2017 - 11:45

Mafia Capitale, oggi il verdetto

Oggi le sentenze del maxi processo Mafia Capitale. 46 gli imputati alla sbarra, tra loro i presunti capi dell'organizzazione: l'ex terrorista nero Massimo Carminati e il ras delle cooperative Salvatore Buzzi, in carcere a Parma e Tolmezzo, in provincia di Udine. In totale chiesti oltre 500 anni di carcere per le persone a processo. Cuore dell'inchiesta la presunta associazione a delinquere di stampo mafioso, contestata ad oltre quindici persone. Secondo l'accusa i vertici del gruppo potevano contare su una schiera di politici, sia di destra che di sinistra. Il verdetto è atteso per le 13.

Pagine