netanyahu

Pagina 1 di 19
Mercoledì, Maggio 2, 2018 - 18:00

Frasi su Shoah: Abu Mazen nella bufera

È polemica per le frasi pronunciate da Abu Mazen sulla Shoah. Secondo il presidente palestinese, a causare l'Olocausto, infatti, non fu "la religione, ma alcuni comportamenti sociali degli ebrei", come l'usura e l'attività bancaria. Dichiarazioni che sono state condannate dalla comunità internazionale. Per il premier israeliano Benjamin Netanyahu Abu Mazen "è antisemita e patetico". "Parole inaccettabili" invece secondo l'Unione Europea, mentre il governo tedesco si dichiara "contrario a qualsiasi relativizzazione dell'Olocausto"

Martedì, Maggio 1, 2018 - 09:45

Netanyahu: "L'Iran mente sul nucleare"

Israele ha le prove di "dossier nucleari segreti" dell'Iran, dai quali emergerebbe che Teheran starebbe provando a ottenere armi nucleari. Lo ha annunciato il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, in un discorso alla nazione. Lo Stato ebraico ha raccolto 55mila pagine di materiale dimostrano che l'Iran ha ingannato il mondo da quando ha firmato l'accordo sul nucleare iraniano del 2015 con le potenze del 5+1 per tagliare il suo programma nucleare. Il presidente Usa Donald Trump ha tempo fino al 12 maggio per annunciare se intenda o meno restare nell'accordo, per il quale ieri hanno espresso il proprio appoggio Emmanuel Macron, Theresa May e Angela Merkel.

Martedì, Aprile 3, 2018 - 18:15

Il premier israeliano Netanyahu cancella l’accordo con l’Onu

Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, ha annunciato l'annullamento dell'accordo con l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati che prevedeva il ricollocamento di migliaia di migranti africani in alcuni Paesi occidentali e la regolarizzazione di un numero pari di migranti in Israele. L'annuncio è giunto dopo che, con un post su Facebook, Netanyahu aveva annunciato la sospensione dell'intesa, e a seguito delle crescenti pressioni da parte della destra israeliana, fra cui tradizionali sostenitori di Netanyahu, conto la regolarizzazione di migliaia di migranti

Lunedì, Aprile 2, 2018 - 10:15

Gaza, Erdogan contro Netanyahu

Il presidente turco Erdogan attacca il primo ministro israeliano Netanyahu dopo il massacro di venerdì durante la "Marcia del ritorno" organizzata dai palestinesi al confine di Gaza. "Sei un terrorista. Quei territori non ti appartengono" ha tuonato il leader di Ankara. "Non ho bisogno di lezioni di morale da uno che ha bombardato i civili per anni" ha replicato il premier israeliano. Intanto, ieri ennesima è stata l'ennesima giornata di scontri a Gaza tra esercito e manifestanti nell'ambito della mobilitazione che durerà 6 settimane.

Domenica, Aprile 1, 2018 - 20:15

Erdogan contro Netanyahu: "Sei un terrorista"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha accusato Benjamin Netanyahu di essere "un terrorista" dopo il massacro di venerdì nella Striscia di Gaza. "Sei un occupante in quelle terre - ha detto Erdogan - ciò che stai facendo ai palestinesi rimarrà nella loro storia" ha concluso. Non si è fatta attendere la risposta di Netanyahu che ha replicato dal suo account Twitter: "L'esercito più etico al mondo non ha bisogno di ricevere lezioni di morale da chi ha bombardato indiscriminatamente i civili per anni". Durante il primo giorno di "marcia del ritorno" - organizzata dai Palestinesi per commemorare l'espropriazione dei loro territori per mano israeliana - 16 sono state le vittime e circa 1400 i feriti.

Domenica, Febbraio 18, 2018 - 12:30

Netanyahu contro Teheran: "Ministro Zarif, questo pezzo di drone è vostro"

"Ministro Zarif, lo riconosce? È vostro!". Sono parole di Benjamin Netanyahu che durante la Conferenza sulla sicurezza di Monaco, ha mostrato un frammento del drone iraniano abbattuto qualche giorno fa dall'aviazione israeliana. L'attacco era indirizzato esplicitamente al ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif. Il premier israeliano è stato molto duro nei confronti di Teheran, definendo la Repubblica Islamica la minaccia maggiore per la sicurezza del mondo. "Non mettete alla prova la nostra determinazione", ha chiosato

Venerdì, Febbraio 16, 2018 - 12:30

Israele, proteste a Tel Aviv contro Netanyahu e corruzione

Proteste a Tel Aviv contro il primo ministro Benjamin Netanyahu, dopo che la polizia ha raccomandato la sua incriminazione per corruzione, frode e abuso della fiducia dei cittadini. Centinaia di israeliani sono scesi per le strade della capitale con striscioni con scritte come "Crime Minister", gioco di parole con "Prime Minister", traducibile con "Ministro del Crimine"

Mercoledì, Febbraio 14, 2018 - 10:30

Israele, Netanyahu: "Non lascio la guida del paese, sono innocente"

"Continuerò a guidare Israele con responsabilità e fedeltà, fino a quando voi cittadini sceglierete di avermi come guida". Con queste parole il premier israeliano Benjamin Netanyahu, in un atteso discorso trasmesso in televisione, ha confermato che non darà le dimissioni. Netanyahu ha ribadito la sua innocenza e si è detto sicuro che "tutte le accuse cadranno nel vuoto, perché so la verità". "Tutto ciò che ho fatto l'ho fatto per il bene di questo paese", ha aggiunto. Netanyahu è sospettato di aver accettato costosi regali (tra cui sigari e champagne) in cambio dell'impegno a fare gli interessi dei benefattori, e di aver provato a raggiungere un accordo che gli avrebbe garantito una copertura mediatica positiva del suo operato da parte del secondo giornale più grande del Paese, 'Yedioth Ahronoth', in cambio dell'impegno a danneggiare il giornale rivale Israel Hayom. Il procuratore generale Avishaï Mandelblit dovrà decidere se incriminare il premier, decisione che potrebbe richiedere settimane o mesi

Martedì, Gennaio 16, 2018 - 17:30

India, Netanyahu visita il Taj Mahal

Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu con la moglie Sara ad Agra per visitare il Taj Mahal, il famoso mausoleo considerato una delle sette meraviglie del mondo. Netanyahu è arrivato in India domenica per una visita di sei giorni per promuovere i legami tra i due Paesi sui temi di Difesa, commercio ed energia.

Domenica, Gennaio 14, 2018 - 12:30

Netanyahu arriva in India, Modi lo accoglie all'aeroporto

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, è arrivato a Nuova Delhi dove si fermerà sei giorni per promuovere i legami di Difesa, commercio ed energia. Ad attendere all'aeroporto il leader israeliano e la sua delegazione si è presentato a sorpresa anche il premier indiano Narendra Modi che ha dato il benvenuto al collega e amico per la sua "storica e speciale visita"

Pagine