nudi

Pagina 1 di 2
Lunedì, Luglio 9, 2018 - 11:00

Australia: in 400 posano nudi (e al freddo) per il fotografo Spencer Tunick

Circa 400 volontari si sono spogliati all'aperto a Melbourne, durante l'inverno australiano, per il fotografo americano Spencer Tunick, specializzato negli scatti di nudi di massa. I soggetti del servizio fotografico, avvolti in un telo rosso completamente trasparente, hanno posato per 15 minuti in un parcheggio scoperto, sul tetto di un edificio, con una temperatura esterna di 9 gradi. Sono state circa 12mila le persone che si sono presentate ai provini di Tunick, che alla fine dello shooting si è detto soddisfatto: "Ho lavorato velocemente per evitare che si congelassero, credo di aver fatto delle belle opere d'arte", ha dichiarato ai giornalisti

Lunedì, Giugno 25, 2018 - 08:00

Parigi, lo yoga si fa nudi nel parco

A contatto con la natura per rilassarsi e stare insieme. Centinaia di nudisti si sono riuniti nel parco "Bois de Vincennes" a Parigi per una lezione di yoga e un picnic. Lo spazio, grande più o meno quanto un campo di calcio, è il primo riservato ai nudisti anche se l'accesso è consentito anche a chi preferisce coprirsi

Mercoledì, Giugno 21, 2017 - 11:30

E' solstizio d'inverno: in Tasmania ci si tuffa nudi nelle acque gelate

(LaPresse) Per celebrare l'arrivo del solstizio d'inverno in Tasmania oltre un migliaio di coraggiosi ha fatto il bagno nudi nelle acque gelide del fiume Derwent. Una partecipazione da record per la quinta edizione della "nude swim" manifestazione popolare all'interno del festival Dark Mofo. Incoraggiati dal ritmo di un tamburo buddista i partecipanti, che indossavano solo una cuffia rossa, si sono tuffati al sorgere del sole, dopo la notte più lunga dell’anno, fra gli applausi di centinaia di spettatori.

Sabato, Giugno 10, 2017 - 10:00

New York, ecco come si può girare nudi a Times Square

Essere completamente nudi a Times Squadre, uno dei luoghi simbolo di New York. Decine di persone lo hanno potuto fare grazie a "Body Notes", un evento progettato dalla organizzazione no profit, Human Connection Arts e prodotto dal celebre artista di strada Andy Golub che usa al posto della tela il corpo umano. Tutti i partecipanti infatti erano completamente dipinti con svariati colori e scritte di ogni tipo. L'idea di Human Connection Arts è di creare comunità di persone che si accettino tra loro e accettino se stessi.

Lunedì, Maggio 29, 2017 - 14:15

Nudi a lezione nei bagni pubblici di Tokyo

Seguire una lezione durante un comodo e rilassante bagno caldo. Succede in Giappone dove si è raggiunta una nuova, e allo stesso tempo tradizionale, frontiera dell’insegnamento. A Tokyo i clienti di in un noto bagno pubblico possono seguire diverse lezioni ogni mese. Si vuole così riavvicinare i giovani all’antica tradizione dei bagni pubblici e allo stesso tempo rompere le barriere della comunicazione. Una delle lezioni più seguite è stata quella sugli scacchi cinesi. Fare il bagno nudi è la regola, anche se per i più timidi è consentito coprirsi con un asciugamano.

Domenica, Marzo 12, 2017 - 16:45

Brasile: nudi in bicicletta per le strade di San Paolo

In centinaia hanno attraversato nudi e in bicicletta le affollate strade di San Paolo in Brasile per il tradizionale appuntamento con il "Naked Bike Ride". La singolare protesta dei ciclisti per chiedere più rispetto dagli automobilisti e più piste ciclabili alle autorità cittadine.

Domenica, Giugno 12, 2016 - 10:45

Tutti nudi in bicicletta a Città del Messico

Nudi in bicicletta per protestare contro un traffico impossibile e un'aria irrespirabile. A Città del Messico si è tenuta la World Naked Bike Ride, una manifestazione pacifica e naturista per dire basta all'inquinamento urbano e all'uso smodato dei mezzi privati in una delle città più inquinate del mondo. Nella capitale del Messico lo smog causato dal traffico è arrivato a livelli critici e il governo ha chiesto alla popolazione di limitare il tempo trascorso all'aria aperta.

Lunedì, Giugno 6, 2016 - 11:15

In 6mila nudi in piazza a Bogotà: in posa per il fotografo Tunick

Oltre 6mila persone nude, uomini e donne, in piazza Bolivar a Bogotà in posa per il fotografo statunitense Spencer Tunick. Hanno dovuto superare pudore e freddo i partecipanti, dal momento che l'artista, come d'abitudine, ha realizzato i suoi scatti all'alba: i convocati hanno cominciato a presentarsi già diverse ore prima dell'alba in una piazza solitamente deserta di notte. I partecipanti sono stati precisamente 6.132. Varie le ragioni che li hanno spinti a iscriversi: dalla possibilità di "incontrarsi e conoscersi" alla voglia di lottare contro la "morigeratezza" in un Paese "molto conservatore". Il luogo scelto favorisce questa ultima interpretazione dal momento che Tunick, nato a New York nel 1967, ha scelto una piazza circondata da edifici istituzionali: il Campidoglio (che è la sede del Parlamento), la sede del Comune di Bogotà, la Corte suprema e la cattedrale Primada.

Pagine