reddito

Pagina 1 di 1
Giovedì, Luglio 5, 2018 - 12:00

Tria: "Reddito di cittadinanza e calo tasse di pari passo"

Reddito di cittadinanza e taglio delle tasse devono procedere di pari passo. Il ministro dell'Economia Giovanni Tria spiega in un'intervista a Bloomberg le intenzioni del governo. Le due misure sono "necessarie a cambiare il sistema e a sostenere la crescita", ha dichiarato il titolare del Tesoro e arriveranno con la prima legge di bilancio. "La discontinuità rispetto ai precedneti governi non riguarderà il deficit ma piuttosto il mix delle politiche", continua Tria ribadendo inoltre che non ci saranno manovre correttive quest'anno. Dalle colonne de La Stampa intanto Luigi Di Maio conferma: "Il prossimo passo sarà il reddito di cittadinanza, lo stiamo studiando con la flat tax".

Domenica, Giugno 3, 2018 - 13:45

Di Maio: "Reddito e pensione di cittadinanza presto in aula"

"Porteremo il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza in Aula il prima possibile", così il ministro del Lavoro e dello Sviluppo, Luigi Di Maio, parlando ad un comizio da Marina di Ragusa. "Per ripagare il consenso che abbiamo avuto al sud avevamo l’obbligo di pretendere due ministeri chiave come Lavoro e Sviluppo. Faremo dei provvedimenti per aiutare la persone in povertà, molte al sud", aggiunge il ministro che poi chiarisce il rapporto con la Lega: "Con Salvini non siamo alleati, siamo due forze politiche che hanno sottoscritto un contratto".

Domenica, Dicembre 24, 2017 - 15:15

Di Maio: "Reddito di cittadinanza e aiuti alle famiglie"

Visita a Pomigliano d'Arco, il comune in provincia di Napoli dove risiede, di Luigi Di Maio, candidato premier del M5s. "Dobbiamo essere contenti non di arrivare a Palazzo Chigi, quello è uno strumento, ma di fare cose per le famiglie, per i poveri, tramite il reddito di cittadinanza" ha detto l'esponente pentastellato cogliendo l'occasione della visita per fare gli auguri ai cittadini che lo hanno incontrato per le strade.

Giovedì 12 Ottobre 2017 - 15:00

A Milano al via il reddito di maternità: arriva la 'bebè card'

Il contributo mensile di 150 euro viene caricato dal Comune direttamente sulla tessera elettronica

Martedì, Agosto 29, 2017 - 16:45

Dal primo gennaio il reddito di inclusione

Partirà a gennaio il reddito di inclusione (Rei). E' arrivato il via libera definitivo del Consiglio dei ministri al nuovo strumento di contrasto alla povertà. La misura che si rivolge a 400mila famiglie consiste in un assegno mensile di importo variabile dai 190 fino ai 485 euro in base al numero dei componenti del nucleo familiare, per una durata massima di 18 mesi. La priorità per l’accesso al Rei è delle famiglie con figli minorenni o disabili, donne in stato di gravidanza o disoccupati ultra cinquantacinquenni.

Venerdì 30 Giugno 2017 - 10:30

Istat, la pressione fiscale è in crescita: si sale a quota 38,9%

Nel primo trimestre, tuttavia, è salito il reddito disponibile delle famiglie consumatrici, che segna un +1,5%

Mercoledì, Marzo 15, 2017 - 11:30

VIDEO Casa Bianca furiosa per lo scoop sui redditi di Trump

Cade il muro del silenzio sui redditi di Donald Trump. La tv Msnbc rende note le cifre sempre tenute nascoste dal presidente americano. "Nel 2005 fu di 150 milioni", rivela l'anchorwoman Rachel Maddow. Ira della Casa Bianca, che si vede costretta a diffondere, almeno in parte, l'entità delle ricchezze del tycoon: "150 milioni reddito, su cui sono stati pagati 38 milioni di tasse", recita un comunicato ufficiale dell'amministrazione di Washington, che però definisce lo scoop "illegale".

Mercoledì, Marzo 1, 2017 - 10:00

VIDEO Quasi due milioni devono restituire bonus 80 euro

E' di 20.690 euro il reddito medio dei contribuenti italiani. A rivelarlo sono le dichiarazioni dei redditi dell'anno d'imposta 2015 pubblicate dal Tesoro. Il 45% dei contribuenti si colloca nella classe fino a 15.000 euro. A presentare la dichiarazione sono stati 40,8 milioni di italiani, in lieve aumento (+0,13%) rispetto all'anno precedente. Tra le 11,9 milioni di persone che avevano ottenuto il bonus di 80 euro, circa 966.000 hanno dovuto restituirlo integralmente, mentre 765.000 ne hanno dovuto ridare una parte al fisco.