Terremoto

Pagina 1 di 89
Lunedì, Giugno 18, 2018 - 10:15

Fortissimo terremoto in Giappone, almeno tre vittime: il momento della violenta scossa

Un fortissimo terremoto ha scosso il Giappone e provocato almeno tre morti e un centinaio di feriti nell'area di Osaka, sull'isola di Honshu. Il sisma, di magnitudo 6,1, si è verificato alle 8 di mattina, quando in Italia era l'una di notte. Tra le vittime anche una bambina di 9 anni schiacciata da un muro perimetrale di una piscina che è crollato a Takatsuki. Dopo la violenta scossa sono stati fermati i treni veloci e cancellati alcuni voli per lo scalo del Kansai. In oltre 100mila abitazioni è stata interrotta la fornitura di gas e si sono verificati black out momentanei

Lunedì, Maggio 21, 2018 - 17:15

Terremoto nel Maceratese, la scossa più forte di magnitudo 3.8

Paura nelle Marche dove questa mattina una forte scossa di terremoto è stata avvertita in diverse località. Secondo il sito dell'Ingv la scossa ha avuto una magnitudo di 3.8, con epicentro nella zona di Muccia, in provincia di Macerata, a una profondità di 9 chilometri. Successivamente sono state avvertite altre sette scosse, sempre nel Maceratese. Sono in corso le verifiche ma al momento non si registrano gravi danni. Evacuate diverse scuole. Tremori fra Ancona e Macerata e anche in Umbria. Una scossa di 3.4 è stata registrata ad Amatrice.

Martedì, Aprile 10, 2018 - 17:00

Terremoto nelle Marche, i danni alle case

Nel terremoto di martedì mattina nel maceratese alcuni danni sono stati rilevati anche alle casette d'emergenza già sul posto per accogliere gli sfollati del sisma dello scorso ottobre. Nelle immagini le testimonianze di un abitante delle casette.

Martedì, Aprile 10, 2018 - 15:45

Terremoto nel Maceratese: famiglie sfollate e paura collettiva

Scosse fino a magnitudo 4.6 con epicentro a Muccia, nel maceratese. Secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), ha avuto ipocentro a 2 km da Pieve Torina (Macerata). Il sindaco di questo Comune, Alessandro Gentilucci, ha parlato di ulteriori danni e della situazione emergenziale legata alla ricerca degli alloggi per le famiglie evacuate. "Ho chiesto al capo dipartimento della Protezione Civile l'autorizzazione per altri moduli abitativi oltre a quelli che ci sono già" ha dichiarato Gentilucci. Angelo Borrelli, capo dipartimento della Protezione civile ha commentato: "Stiamo facendo controlli a tappeto per vedere di cosa c'è bisogno". "Le strutture abitative d'emergenza hanno retto, per fortuna - ha detto Paola De Micheli - responsabile della ricostruzione - sono solo preoccupata per l'impatto emotivo di questa nuova scossa" ha concluso la De Micheli.

Mercoledì, Aprile 4, 2018 - 20:15

L’Aquila, un cantiere a cielo aperto 9 anni dopo il terremoto

“L’Aquila Rinasce”: in pieno centro c’è la frase che vuole dire “ricostruzione dopo il terremoto del 6 aprile 2009”. Sono passati 9 anni da quando il sisma causò 309 vittime. La ricostruzione procede con ritmi lenti, si parla di almeno diecimila persone ancora fuori dalle proprie case. Il centro è il cuore della città, che riprende a pulsare grazie ai negozianti. Ma tante sono le difficoltà. Ai microfoni di LaPresse la gente spiega i problemi che deve affrontare ogni giorno. Non ci sono uffici pubblici, poste, studi medici, scuole. Ma c’è il rosone di Collemaggio, quello della basilica di Santa Maria, che è diventato un simbolo di speranza e di forza. Raggiungere il centro di L’Aquila non è facile, bisogna districarsi fra cantieri aperti, transenne, strade barrate o allagate dalla pioggia, cornicioni pericolanti.

Sabato, Febbraio 17, 2018 - 08:00

Messico, nuovo violento terremoto: le persone corrono in strada

Arrivano le prime immagini delle violente scosse di terremoto che hanno colpito il Messico, nella regione di Oaxaca, nel sudovest del paese. La terra ha cominciato a tremare nel pomeriggio del 16 febbraio (alle 00.39 ora italiana), con una prima scossa di magnitudo 7.2 e una seconda, dopo circa un’ora, di magnitudo 5.9. La prima scossa è stata avvertita anche nella capitale Mexico City (a 500 km di distanza dall’epicentro), da dove viene il video che pubblichiamo, e in Guatemala. Durante un sopralluogo in elicottero a bordo del quale viaggiavano il ministro dell’Interno e il governatore della regione di Oaxaca, il velivolo è precipitato, provocando la morte di due persone. Ministro e governatore sono vivi. Solo il 19 settembre scorso il Messico era stato colpito da un altro terremoto (di magnitudo 8), che aveva causato 369 morti, di cui 228 nella capitale

Giovedì, Febbraio 8, 2018 - 12:30

Taiwan, l'intervento dei soccorritori con gru e corde

Sono ancora al lavoro i soccorritori taiwanesi dopo il sisma che nella mattinata di mercoledì ha scosso l'isola a largo delle coste cinesi. Dai palazzi pericolanti sono stati tirati fuori alcuni sopravvissuti, trasferiti poi agli ospedali locali. Gli abitanti della città hanno trascorso la notte in una palestra, adattata a rifugio di fortuna dai pompieri. Intanto, è salito a dieci il numero delle vittime accertate, a 260 quello dei feriti, mentre si continua a cercare i numerosi dispersi.

Mercoledì, Febbraio 7, 2018 - 19:45

Taiwan: si continua a scavare tra gli edifici

Dopo il sisma di magnitudo 6,4 che ha colpito Taiwan uccidendo sette persone e ferendone oltre 250, i soccorritori continuano a lavorare per mettere in salvo i terremotati dopo il crollo di alcuni edifici. Le operazioni si sono concentrate sul condominio di 12 piani e su un hotel nelle vicinanze, entrambi pericolosamente inclinati. Decine di persone sono state portate in salvo con corde, scale e gru

Mercoledì, Febbraio 7, 2018 - 13:45

Terremoto a Taiwan: la distruzione vista dall'alto

(LaPresse) Queste immagini aeree mostrano tutta la gravità del terremoto che ha colpito l'isola di Taiwan martedì sera, in particolare la città di Hualien, nel nord est del paese. Un palazzo, fortemente danneggiato dalla scossa, si è piegato su un lato. Si tratta del Yun Men Tsui, un edificio residenziale dove si ritiene vi siano molti dei dispersi.

Martedì, Febbraio 6, 2018 - 22:15

Terremoto a Taiwan: si temono numerose vittime

Paura a Taiwan. Un terremoto di magnitudo 6,4, con epicentro a 9 chilometri di profondità, ha fatto tremare l'intera isola alle 23:50 locali, le 16:50 in Italia. Almeno 2 persone sono morte oltre 100 sono rimaste ferite ma la autorità temono un bilancio ben peggiore. Nella città di Hua Lien, che si trova a 21 km dall'epicentro, un albergo è crollato e ci sarebbero persone intrappolate sotto le macerie. Anche altri edifici nella città portuale risultano gravemente danneggiati, così come alcune infrastrutture. Al lavoro i soccorritori. La scossa è stata avvertita anche nella capitale Taipei. Non è stato lanciato l'allarme tsunami.

Pagine