Usa

Pagina 1 di 447
Mercoledì, Agosto 15, 2018 - 12:45

Nuovo scandalo di pedofilia per la Chiesa cattolica americana

La Chiesa cattolica americana finisce di nuovo nella bufera per un enorme scandalo di pedofilia. Più di 300 sacerdoti dello Stato della Pennsylvania avrebbero abusato per anni di oltre mille bambini e bambine, tutti identificati. Lo rende noto il rapporto di un gran jury che elenca centinaia di religiosi coinvolti negli ultimi 70 anni, con la chiesa locale che ha coperto gli abusi e cercato di fermare in ogni modo le indagini. "Crediamo che il numero reale di bambini, su cui le informazioni sono andate perdute, o che hanno avuto troppa paura di fare un passo avanti, sia in realtà di migliaia", si legge nel rapporto.

Mercoledì, Agosto 8, 2018 - 13:15

Usa, dazi su prodotti Cina per 16 miliardi

Si inasprisce la "guerra dei dazi" tra Stati Uniti e Cina. Il presidente americano, Donald Trump, ha approvato nuovi tributi del 25 per cento su importazioni dalla Cina pari a 16 miliardi di dollari. Si tratta di dazi su 279 prodotti che spaziano dalle due ruote alle carrozze ferroviarie e che si aggiungono a quelli del 25 per cento attivati lo scorso 6 luglio su centinaia di altri prodotti cinesi per oltre 34 miliardi di dollari. I nuovi dazi entreranno in vigore il 23 agosto. Si attende intanto la risposta di Pechino, che risponderà dollaro su dollaro a queste nuove imposizioni

Martedì, Agosto 7, 2018 - 23:00

Trump all'Ue: "Chi fa affari con l'Iran ha chiuso con gli Usa"

Il presidente americano Donald Trump vuole fare terra bruciata attorno a Teheran e minaccia l'Europa: "Le sanzioni sono ufficialmente partite, chi fa affari con l'Iran non li potrà più fare con gli Stati Uniti". L'avvertimento è diretto a Federica Mogherini: l'Alto rappresentante per la politca estera europea ha fatto sapere che l'intenzione di Bruxelles è invece quella di favorire gli affari dei Paesi comunitari con Teheran. Oggi la Casa Bianca ha reintrodotto le sanzioni economiche abolite dopo l'accordo sul nucleare del 2015, accordo da cui Trump si è sfilato lo scorso maggio.

Domenica, Luglio 22, 2018 - 20:45

Il Milan in partenza per gli Stati Uniti

Per il Milan ultimo allenamento a Milanello nel pomeriggio prima della partenza per gli Stati Uniti dove disputerà l'International Champions Cup. La squadra ha percorso alcuni giri di campo come attivazione muscolare, a seguire una serie di ripetute a ritmo crescente per terminare la parte atletica con una serie di scatti sul breve e degli esercizi tra gli ostacoli bassi. La squadra è partita per gli States dall'aeroporto di Linate. Gattuso e i suoi arriveranno a Los Angeles nella giornata di lunedì dopo aver fatto scalo per la notte a Parigi.

Domenica, Luglio 8, 2018 - 12:00

Nuove tensioni tra Usa e Corea del Nord

Torna a salire la tensione tra Stati Uniti e Corea del Nord dopo la visita a Pyongyang del Segretario di Stato americano Mike Pompeo. Il Ministero degli Esteri nordcoreano giudica “deplorevoli” i colloqui con Pompeo e accusa Washington di aver tradito lo spirito del vertice di Singapore. “Tutto questo porta a una fase pericolosa che può inficiare la nostra disponibilità alla denuclearizzazione che era così decisa”, avverte Pyongyang. Pompeo, però, minimizza e dichiara: “Si tratta di questioni complicate, ma abbiamo fatto progressi su quasi tutti i temi centrali", come sul fronte del disarmo nucleare della Corea del Nord, "in altri c'è ancora lavoro da fare”.

Venerdì, Luglio 6, 2018 - 17:45

Dazi: Pechino risponde a Trump: "Contrattacco al bullismo commerciale Usa"

Fuoco incrociato sui dazi tra gli Usa e la Cina: Pechino risponde alle tasse imposte da Washington sull'import cinese, per 34 miliardi di dollari, con tariffe della stessa portata. La Cina, infatti, si è detta pronta a colpire 545 prodotti americani, anche in questo caso per un valore di 34 miliardi. Il Ministero del Commercio di Pechino parla di un "necessario contrattacco" al "bullismo commerciale" degli Stati Uniti. "Escalation preoccupante" denuncia il commissario Ue al Commercio, Cecilia Malmstroem.

Lunedì, Luglio 2, 2018 - 11:45

Messico-Usa, nuovo presidente Lopez Obrador vuole "relazione di amicizia e cooperazione"

"Con il governo degli Stati Uniti cercheremo di stabilire una relazione di amicizia e cooperazione per lo sviluppo, sempre basata sul rispetto reciproco e sulla difesa dei nostri connazionali migranti che vivono e lavorano onestamente in quel Paese". Lo ha annunciato il neo presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador, nel discorso pronunciato subito dopo l'arrivo dei risultati ufficiali, che lo hanno visto stravincere con la maggioranza assoluta dei voti. Subito dopo la vittoria di Lopez Obrador era arrivato un tweet di congratulazioni da parte di Donald Trump: "Non vedo davvero l'ora di poter lavorare con lui. C'è molto che può essere fatto per beneficiare a Stati Uniti e Messico!"

Mercoledì, Giugno 27, 2018 - 12:00

Usa, giudice della California: "Riunire entro trenta giorni le famiglie di migranti separate"

Il giudice della California Dana Sabraw ha ordinato alle autorità di frontiera degli Usa di riunire, entro trenta giorni, le famiglie di migranti che sono state separate. E, nel caso i bambini abbiano meno di 5 anni, devono essere ricongiunti ai genitori entro 14 giorni. Il pronunciamento nell'ambito di una causa intentata da una Ong che difende i diritti civili. Intanto la first lady, Melania Trump, ha annunciato una seconda visita presso centri di accoglienza per migranti fermati alla frontiera fra Stati Uniti e Messico.

Martedì, Giugno 26, 2018 - 23:45

Usa, ok della Corte Suprema al 'travel ban' di Trump

Donald Trump vince la battaglia legale sul divieto all’ingresso negli Usa da alcuni Paesi a maggioranza islamica. La Corte Suprema ha infatti confermato la validità del cosiddetto "travel ban", sostenendo che il presidente degli Stati Uniti non ha violato la legge quando lo scorso settembre ha introdotto restrizioni agli ingressi su suolo americano di cittadini di Iran, Libia, Somalia, Sudan, Siria, Yemen e Iraq. "Una grande vittoria", ha esultato il capo della Casa Bianca. Il bando era stato uno dei primi provvedimenti della presidenza Trump, giustificato con la necessità di proteggere il paese dalle infiltrazioni dei terroristi.

Venerdì 22 Giugno 2018 - 10:00

Moto, barche, Levi's e trucchi. Ecco i dazi europei sui prodotti Usa

Scattati dalla mezzanotte. Variano dal 10 al 25 per cento. Riguardano circa 200 categorie. Si va dal burro d'arachidi al fondotinta, dalle carte da gioco a succo d'arancia

Pagine