Martedì 10 Ottobre 2017 - 09:30

Tangenti per Rio 2016: confermato l'arresto del presidente del Comitato olimpico del Brasile

Carlos Nuzman è accusato di corruzione e riciclaggio di denaro sporco, ma lui continua a negare

Tangenti per Rio 2016: confermato l'arresto del presidente del Comitato olimpico del Brasile

La magistratura federale brasiliana ha confermato l'arresto per corruzione del presidente del Comitato olimpico nazionale e del Comitato organizzatore di Rio 2016 Carlos Nuzman. La decisione del giudice Marcelo Breta significa che non vi è ora alcuna scadenza per il 75enne Nuzman, che in origine doveva essere trattenuto per cinque giorni. Nuzman e il Comitato olimpico nazionale del Brasile (Cob) sono stati sospesi provvisoriamente dal Comitato o limpico internazionale. Nuzman, ex membro del Cio e ora membro onorario, è accusato di aver organizzato un giro di più di 2 milioni di dollari di tangenti per ottenere l'assegnazione dei Giochi Olimpici del 2016 a Rio de Janeiro, è accusato di corruzione e riciclaggio di denaro sporco. Il dirigente brasiliano ha fin qui negato ogni accusa.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Premio Enzo Bearzot a Roma

Olimpiadi 2026, via libera unanime a candidatura da Consiglio Coni

La decisione finale del Cio sulla città che ospiterà i Giochi verrà presa a Buenos Aires in Argentina nel prossimo ottobre

2018 Tour de France Package

Il Tour respinge Froome per la vicenda del doping alla Vuelta del 2017

La decisione al vaglio della Camera arbitrale. Il campione britannico, positivo al salbutamolo, in attesa di giudizio

Torino, ESCP Europe e AWE Sport lanciano corso per aspiranti manager sportivi

Un programma intensivo di tre settimane per accedere ad un settore professionale in grande crescita

Al Camp Nou il Congresso Isokinetic sul tema degli infortuni

In programma dal 2 al 4 giugno. Attesi 220 relatori e circa 3000 iscritti in arrivo da un centinaio di paesi