Martedì 10 Ottobre 2017 - 09:30

Tangenti per Rio 2016: confermato l'arresto del presidente del Comitato olimpico del Brasile

Carlos Nuzman è accusato di corruzione e riciclaggio di denaro sporco, ma lui continua a negare

Tangenti per Rio 2016: confermato l'arresto del presidente del Comitato olimpico del Brasile

La magistratura federale brasiliana ha confermato l'arresto per corruzione del presidente del Comitato olimpico nazionale e del Comitato organizzatore di Rio 2016 Carlos Nuzman. La decisione del giudice Marcelo Breta significa che non vi è ora alcuna scadenza per il 75enne Nuzman, che in origine doveva essere trattenuto per cinque giorni. Nuzman e il Comitato olimpico nazionale del Brasile (Cob) sono stati sospesi provvisoriamente dal Comitato o limpico internazionale. Nuzman, ex membro del Cio e ora membro onorario, è accusato di aver organizzato un giro di più di 2 milioni di dollari di tangenti per ottenere l'assegnazione dei Giochi Olimpici del 2016 a Rio de Janeiro, è accusato di corruzione e riciclaggio di denaro sporco. Il dirigente brasiliano ha fin qui negato ogni accusa.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

NFL, la protesta anti Trump delle star del football

Usa, giocatori Nfl in ginocchio durante inno: Pence lascia stadio e Trump esulta

Il vicepresidente americano non ha gradito la protesta simbolica contro la violenza della polizia ai danni delle minoranze razziali

Cycling - UCI Road World Championships

Mondiali di ciclismo. Elena Pirrone oro nella gara in linea jr

La bolzanina replica dopo la vittoria nella cronometro. Medaglia di bronzo per Letizia Paternoster

Campionato italiano di calcio Serie A TIM - Spal vs Udinese

Tavecchio: "Il calciomercato dovrebbe chiudere prima del campionato"

Il presidente Figc favorevole alla norma introdotta in Premier League. Sul Var: "I tempi lunghi derivano dalla tecnologia, non dagli arbitri"