Lunedì 02 Luglio 2018 - 16:15

Wimbledon, Cilic e Federer superano il primo turno. Giorgi batte Sevastova

I risultati della terza prova stagionale del Grande Slam

TENNIS-GBR-WIMBLEDON

Al primo turno del torneo di Wimbledon, terza prova stagionale del Grande Slam, ha esordito al meglio Marin Cilic. Il tennista croato, numero 3 del Mondo e del tabellone, finalista nel 2017, ha battuto il giapponese Yoshihito Nishioka in tre set con il punteggio di 6-1, 6-4, 6-4.

Sui campi in erba dell'All England Lawn Tennis ha conquistato il secondo turno anche Roger Federer, che ha battuto in tre set il serbo Dusan Lajovic con il punteggio di 6-1, 6-3, 6-4.

Da segnalare subito una sorpresa nel tabellone femminile, con la sconfitta al primo turno di Sloane Stephens. L'americana, campionessa agli Us Open lo scorso anno e recente finalista al Roland Garros, si è fatta sorprendere dalla croata Donna Vekic che si è imposta con il punteggio di 6-1, 6-3.

Non ha deluso invece le aspettative Camila Giorgi, unica azzurra in gara nel main draw femminile. La 26enne di Macerata, numero 52 del ranking mondiale, ha superato la lettone Anastasija Sevastova, numero 21 del ranking mondiale, con il punteggio di 6-1, 2-6, 6-4.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Rogers Cup - Round 16

Toronto, trionfa Nadal. Battuto Tsitsipas in finale

Per lo spagnolo, numero 1 del mondo, è l'ottantesimo titolo in carriera. Partita combattuta: 6-2, 7-6

Rogers Cup - Round 16

Tennis, a Toronto Tsitsipas fa fuori Djokovic. Halep ok a Montreal

Sorprese nei due tornei (maschile e femminile) canadesi. Ok Nadal, Cilic e Zverev. Stop per Sharapova, Wozniacki e Wawrinka

TENNIS-GBR-WIMBLEDON

Toronto, passa Shapovalov in due set: l'ira di Fognini è incontenibile

L'italiano spreca l'occasione, si fa rimontare e se la prende con tutti

Foto tratta dal profilo Instagram di Fognini

Fognini, trionfo a Los Cabos: Del Potro ko. Terza vittoria nel 2018

Per il campione azzurro è l’ottavo successo nel circuito su 17 finali disputate: gliene mancano solo due per eguagliare il grande Panatta