Venerdì 30 Giugno 2017 - 09:15

Torino, Appendino: Sono serena, ma c'è chi vuole speculare

"Mi auguro che sia fatta piena chiarezza sui fatti di piazza San Carlo"

Torino, Appendino: Sono serena, ma c'è chi vuole speculare

"Ho piena fiducia nel lavoro della magistratura e, come tutti i torinesi, mi auguro che sia fatta piena chiarezza su quel che è successo in piazza San Carlo". Così la sindaca di Torino Chiara Appendino, in un colloquio con La Stampa. "Sono serena e vado avanti", spiega, ma "c'è qualcuno che vuole speculare su questa tragedia, è questo che mi dispiace". "Io e la mia amministrazione siamo pronti ad assumerci le nostre responsabilità. Ci mettiamo la faccia. Come sempre".

Quanto all'amministrazione della città, Appendino sottolinea che "tutto dove ti giri trovi un problema che si è incancrenito. E io mi chiedo con quale coraggio certe persone possano accusarci". "Stiamo affrontando problemi - rimarca la sindaca - di cui da tempo nessuno si occupava".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Presidente Mattarella con il  nuovo Ambasciatore d'Ungheria

Mattarella: Sui migranti si faccia discussione seria. Basta con battute e facezie

Il Capo delo Stato interviene alla Conferenza degli Ambasciatori. "Multipolarismo positiva evoluzione del Dopo Guerra"

Liberalizzazioni.Il governo cede su taxi e farmacie

Approvazione, controllo e sicurezza dei farmaci. Ecco i compiti dell'Ema

L'agenzia europea che aveva sede a Londra: 440 dipendenti e una rete di oltre 4.000 esperti

Mafia Capitale, Grillo cita Impastato: Non sarà mafia, ma è montagna di...

Mafia Capitale, Grillo cita Impastato: Non sarà mafia, ma è montagna di...

"Una banda organizzata di criminali con l'appoggio e la connivenza dei politici ha lucrato sulle spalle e i soldi dei romani. Questa verità è oggi una sentenza"

Paolo Gentiloni al Pirellone di Milano

L'agenzia europea del farmaco a Milano: presentata la candidatura

Paolo Gentiloni al Pirellone con il sindaco Sala: Impegno nazionale e locale per l'Ema. Una grande occasione economica e di prestigio