Venerdì 16 Giugno 2017 - 11:45

Torino, Erika è morta: la procura ora indaga per omicidio colposo

La 38enne, rimasta ferita durante il caos di piazza San Carlo, è morta ieri sera in seguito al gravissimo danno cerebrale subito

Champions League, panico a Torino in piazza San Carlo: tifosi della Juve in fuga

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, si è recata all'ospedale San Giovanni Bosco, dove ieri è morta Erika Pioletti, la 38enne che era rimasta ferita durante il caos di piazza San Carlo, il 3 giugno scorso, mentre era in corso la finale di Champions League fra Juventus e Real Madrid. La sindaca ha incontrato i parenti di Erika, morta ieri sera in seguito al gravissimo danno cerebrale subito.

E ora, dopo la morte di Erika, c'è anche l'ipotesi di reato di omicidio colposo nel fascicolo aperto dalla procura di Torino, a carico di ignoti. Inizialmente era stato ipotizzato unicamente il reato di lesioni personali plurime anche gravissime.

Appendino nel frattempo ha proclamato il lutto cittadino nel giorno delle esequie. "In un momento di così profondo dolore, ogni parola sarebbe superflua - ha detto ieri la prima cittadina -. Posso solo esprimere le più sincere condoglianze mie e di tutta la Città a familiari e amici di Erika. Per il giorno dei funerali sarà proclamato il lutto cittadino". Secondo quanto fa sapere l'ospedale, la donna è morta ieri sera alle 21.56 nel reparto di rianimazione. I genitori hanno espresso la volontà di donare gli organi.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Prima nevicata a Milano

Neve e ghiaccio su strade e ferrovie. Blocchi in Piemonte e Liguria. Rischi alluvione in Toscana

Situazione complicata per i trasporti nel Nord Ovest. Chiuse autostrade e linee ferroviarie. La spiegazione della parola "gelicidio"

The logo of Thyssen Krupp AG is pictured at the gate one of the ThyssenKrupp steel plant in Duisburg

Thyssen, sette vittime, dieci anni, cinque processi e sei condanne

I numeri di una vicenda atroce. In primo grado l'omicidio con dolo eventuale. Poi diventato colposo con riduzione delle pene: quattro dirigenti italiani in carcere, ma i due tedeschi...

Dopo Vercelli, chieste le telecamere negli asili. Cosa ne pensate?

Alcune famiglie dei bimbi che hanno subito le violenze delle maestre, vogliono che la scuola sia in grado di controllare quello che accade nelle classi. Un sondaggio di LaPresse

Violentata ripetutamente da amico di famiglia: incinta a 11 anni

Arrestato a Barriera di Milano, in provincia di Torino, un uomo di 35 anni che la bambina chiamava zio