Sabato 16 Settembre 2017 - 19:15

Torino, madre e figlia morte: ipotesi è omicidio-suicidio

La bimba ha sei anni, la madre di origine rumena 21. E' successo a Perosa Argentina

Torino, madre e figlia morte: ipotesi omicidio-suicidio

Prima ha accoltellato la figlia di sei anni, poi si è pugnalata togliendosi la vita. E' il tragico scenario di quello che sembra, secondo gli inquirenti. un omicidio-suicidio. Protagonista una 21enne di origine romena scoperto oggi pomeriggio a Perosa Argentina, in provincia di Torino. A scoprire la tragedia la madre della ragazza, in Italia da 15 anni e sposata da due con un italiano. Il padre della bambina è in Romania.  La bimba ha una pugnalata al petto, ed è stata ritrovata in soggiorno. Il corpo della madre, uccisa da tre coltellate, era in cucina, l'arma mortale vicino a lei.  Gli elementi al momento rendono plausibile l'ipotesi di omicidio suicidio. Non si conoscono  le cause del gesto. Indagano i carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino e della Compagnia di Pinerolo. Le salme sono state poste a disposizione dell'autorità giudiziaria. Sul caso è al lavoro il pm Mario Bendoni.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

Bari, uomo si barrica in casa con il fucile: bloccato

A Palo del Colle. Con lui c'era anche la zia, che è riuscita a scappare

Sanremo 2015 - Quarta serata

Padova, laurea in Scienze per Sammy Basso, affetto da invecchiamento precoce

Il ragazzo di 22 anni è il volto di diverse iniziative a favore della ricerca su questa rara malattia, la progeria. In Italia ci sono 5 casi

Migranti soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera italiana sbarcano a Pozzallo

Migranti, presi 11 scafisti a Pozzallo, 4 annegati. Austria: "Non da noi"

Tra i fermati, anche il comandante dell'equipaggio. Il cancelliere Sebastian Kurz invia una lettera al premier Conte: "Non li accogliamo"

Estate, al 24% degli italiani capita di perdere i figli durante le vacanze

Luoghi affollati come spiagge, piscine, parchi a tema e centri commerciali diventano luoghi pericolosi