Sabato 08 Aprile 2017 - 10:00

Torino, promessa sposa a 15 anni: tolta a famiglia egiziana

Era tutto pronto per il fidanzamento, ma la giovane si è rivolta alla polizia

Migranti

Torino, 8 apr. (LaPresse) - Promessa sposa a un 25enne sconosciuto, una 15enne di Torino di origine egiziana si è rivolta alla polizia ed è stata allontanata dalla famiglia, su disposizione del Tribunale dei minori, e affidata a una comunità. Lo fa sapere la polizia torinese. Nei giorni scorsi la studentessa torinese Rashida (nome di fantasia) di origini egiziane ha telefonato al Servizio 114 Emergenza Infanzia per segnalare che i parenti la volevano dare in sposa contro la sua volontà ad un adulto sconosciuto e venticinquenne. Questa comunicazione, tramite l'ufficio Minori della divisione polizia anticrimine della Questura, è stata affidata al commissariato 'Barriera Milano' che si è attivato contattando la scuola superiore dove la ragazzina frequenta il primo. I poliziotti, tra cui la dirigente, hanno ascoltato la minorenne che, alla presenza del preside, ha raccontato la sua storia. La giovane era stata promessa sposa: a casa sua tutto era già pronto per la cerimonia di fidanzamento che si sarebbe svolta di lì a tre giorni, la domenica seguente, compreso il banchetto nuziale e il vestito rosso acquistato direttamente dal promesso sposo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Prima nevicata a Milano

Neve e ghiaccio su strade e ferrovie. Blocchi in Piemonte e Liguria. Rischi alluvione in Toscana

Situazione complicata per i trasporti nel Nord Ovest. Chiuse autostrade e linee ferroviarie. La spiegazione della parola "gelicidio"

The logo of Thyssen Krupp AG is pictured at the gate one of the ThyssenKrupp steel plant in Duisburg

Thyssen, sette vittime, dieci anni, cinque processi e sei condanne

I numeri di una vicenda atroce. In primo grado l'omicidio con dolo eventuale. Poi diventato colposo con riduzione delle pene: quattro dirigenti italiani in carcere, ma i due tedeschi...

Dopo Vercelli, chieste le telecamere negli asili. Cosa ne pensate?

Alcune famiglie dei bimbi che hanno subito le violenze delle maestre, vogliono che la scuola sia in grado di controllare quello che accade nelle classi. Un sondaggio di LaPresse

Violentata ripetutamente da amico di famiglia: incinta a 11 anni

Arrestato a Barriera di Milano, in provincia di Torino, un uomo di 35 anni che la bambina chiamava zio