Lunedì 05 Giugno 2017 - 12:00

Torino, questore: Ordinanza bottiglie vetro è incostituzionale

"Abbiamo fatto di più di quello che è stato fatto in eventi analoghi"

Torino, questore: Ordinanza bottiglie vetro incostituzionale

"Quell'ordinanza era stata dichiarata incostituzionale, non valida". Cosi il questore di Torino, Angelo Sanna, rispondendo ai cronisti in merito alle polemiche sulla ordinanza che vieta il possesso di bottiglie di vetro e metallo in luoghi pubblici durante le grandi manifestazioni come la partita di Champions League trasmessa sabato sera su maxischermo a Torino in piazza San Carlo.

"Abbiamo fatto di più di quello che è stato fatto in eventi analoghi, compreso la partita Juve Barcellona di un mese, un mese e mezzo fa. Adesso tutta la situazione la stiamo rielaborando. Credo che ora sia importante lavorare sul motivo che ha causato questa tragedia.  Definiamola tragedia perché il numero dei feriti è alto, ma incrociando le dita, ancora non abbiamo avuto qualcosa di brutto. Stiamo seguendo con attenzione i feriti gravi e ovviamente siamo vicino a chi ha riportato ferite, soprattutto quelli che sono molto gravi. Ma ora è importante capire cosa è successo e trovare, là dove esistono, le responsabilità", ha aggiunto il questore.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sole e nuvole ma fa caldo: il meteo del 27 e 28 maggio

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Morte Corazzin, sindaco San Vito al Tagliamento: "Verità per Rossella"

Parla Antonio Di Bisceglie, primo cittadino del Comune dove viveva la 17enne che, secondo la testimonianza del Angelo Izzo, sarebbe stata rapita e uccisa da un branco di giovani

Vigili del Fuoco controllano la facciata della Biblioteca Civica Centrale

Roma, giù dal cavalcavia dell'A24: morti suicidi due fratelli gemelli

È successo sull'autostrada Roma l'Aquila, subito dopo Tivoli. Avevano 56 anni

Valanga in Valmalenco, morti due scialpinisti

Trento, valanga travolge un gruppo di scialpinisti: recuperati 3 feriti gravi

Mentre salivano in cordata il canalone Breloni, a San Martino di Castrozza, sono stati investiti da una placca di neve staccatasi dalla parete