Lunedì 13 Marzo 2017 - 14:15

Torino, respinto ricorso 'genitori-nonni': resta adottabile la bimba

La piccola era stata allontanata dalla coppia, 75 anni lui, 63 lei, a pochi mesi dalla nascita

Torino, respinto ricorso 'genitori-nonni': resta adottabile la bimba

È stato respinto il ricorso dei cosiddetti 'genitori-nonni' di Casale Monferrato, Luigi Deambrosis e Gabriella Carsano. La Corte d'Appello di Torino ha confermato lo stato di adottabilità della bimba che era stata allontanata dalla coppia, 75 anni lui, 63 lei, a pochi mesi dalla nascita della piccola. I giudici hanno respinto il ricorso della famiglia naturale e la bambina resta così con la famiglia adottiva.

Il legale della famiglia naturale della bimba di 7 anni, l'avvocato Adriana Boscagli, ha annunciato che impugnerà in Cassazione il provvedimento della Corte d'appello torinese. "La sentenza tiene conto dell'attuale situazione della minore, che vive con un'altra famiglia, e del possibile trauma conseguente alla separazione, ma i suoi genitori sono altri, da cui è stata allontanata, e che ci saremmo attesi fossero ritenuti in grado di occuparsi della bambina. Noi faremo ricorso in Cassazione", dice il legale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Torino, M5S contro Lele Mora: "No ai vip del favoreggiamento alla festa di via"

L'ex agente delle star, condannato per vari reati, designato come ospite all'iniziativa in programma nel quartiere Borgo Vittoria

Panico tra la folla che assisteva alla finale di Champions Legaue tra Juve e Real Madrid in Piazza San Carlo

Torino, Appendino e questore Sanna indagati per piazza San Carlo

Ai reati già contestati, cioè lesioni e omicidio colposo, si aggiungerebbe anche l'aggravante di avere agito in concorso tra più persone. La sindaca: "Massima collaborazione"

Panico tra la folla che assisteva alla finale di Champions Legaue tra Juve e Real Madrid in Piazza San Carlo

Piazza San Carlo, in arrivo una ventina di avvisi di garanzia

Le accuse per la tragedia sfiorata a Torino durante la finale di Champions: oltre a omicidio colposo e lesioni si aggiunge il "concorso"