Lunedì 20 Marzo 2017 - 13:00

"Sesso se vuoi giocare', arrestati due allenatori a Torino

Coinvolto anche un arbitro, che combinava incontri con i minori

Torino, sesso in cambio di ruoli da titolare: arrestati due allenatori

Adescava giovani giocatori di calcio promettendogli ruoli da titolare in squadra, ma abusava di loro. Per questo un allenatore 20enne è finito agli arresti domiciliari. In carcere, invece, un allenatore 50enne che sfruttava il collega più giovane per ottenere materiale pedopornografico. Obbligo di dimora per un arbitro, architetto 50enne, che combinava incontri con i minori dietro la scusa di massaggi tonificanti. Gli accertamenti della polizia postale di Torino sono partiti dalla denuncia dei familiari di un ragazzo di 16 anni che aveva raccontato alla madre di come il suo allenatore avesse tentato un approccio sessuale. L'indagine è durata quasi un anno.

L'ipotesi investigativa è stata confermata da più di 15 minori ascoltati presso gli Uffici di polizia con l´assistenza psicologica necessaria. Per il ventenne è stato disposto anche il divieto di uso di strumenti telefonici e informatici per la comunicazione verso l'esterno.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Torino, spara alla testa a una donna e poi si uccide

Torino, spara alla testa a una donna e poi si uccide in strada

Secondo le prime ricostruzioni il movente è sentimentale

Valsusa, è uscito dal coma Matteo, il ragazzo travolto dal furgone a Condove

Valsusa, è uscito dal coma il motociclista travolto dal furgone

Nell'incidente morì la sua giovane fidanzata Elisa Ferrero. Il conducente è in carcere con l'accusa di omicidio volontario

'Sei fidanzata con un africano': negoziante rifiuta lavoro a ragazza - Foto tratta dal profilo Facebook della giovane

'Sei fidanzata con un africano': negoziante rifiuta lavoro a ragazza

Dopo il caso di Paolo a Cervia, un nuovo triste episodio a Torino

Torino, evasi due giovani detenuti: non rientrano dopo permesso

Torino, evasi due giovani detenuti: non rientrano dopo permesso

Si tratta di un colombiano di 19 anni e un tunisino di 18 anni