Martedì 28 Marzo 2017 - 14:00

Torino, Storia del futuro: workshop di media civici e documentaristi

Il 31 marzo e il 1 aprile l'evento di chiusura delle 'Giornate Europee del Cinema e dell’Audiovisivo' 

Torino, Storia del futuro: workshop di media civici e documentaristi

L’Associazione F.E.R.T. organizza il 31 marzo e il primo aprile a Torino il workshop 'Storia del Futuro – Media Civici e documentaristi con il pubblico che cambia', evento di chiusura delle 'Giornate Europee del Cinema e dell’Audiovisivo' che quest’anno si sono concentrate su nuovi percorsi di collaborazione tra piattaforme online e documentaristi. Nella due giorni all'Unione Culturale Franco Antonicelli si intrecceranno due ambiti editoriali di impegno civile, il documentario e i media civici entrambi emergenti ma emarginati dal sistema vigente dei media – che potranno iniziare un percorso sperimentale di convergenza, a contatto diretto con studenti e pubblico, loro concreti referenti.

Questo primo incontro è un evento culturale di portata civile e sociale in un Paese, l'Italia, dove la libertà d'informazione è debole a causa dell'incremento di concentrazione, indebitamento, autocensura dei media, situazione che crea disaffezione delle giovani generazioni verso l'offerta di contenuti strutturati e l'indegna classificazione dell'Italia tra i Paesi a limitata libertà di stampa.

"Molti cittadini attivi - spiegano gli organizzatori - denunciano una consuetudine di connivenza tra i principali media e i tanti mega-progetti previsti nel Paese, con il sostegno cieco degli uni verso gli altri, senza che siano prodotte inchieste sui costi ambientali e sull'aggravio del debito pubblico. Al contrario il lavoro dell'ingegner Ivan Cicconi, recentemente scomparso, è stato essenziale per quei movimenti che hanno cercato di sviluppare inchieste e fare luce sui meccanismi perversi dietro la realizzazione delle grandi opere. Il suo metodo ha aiutato lo sviluppo della sorveglianza civica per esercitare un controllo efficace dei meccanismi di decisione sui mega-progetti, per rivelarne i paradigmi, per rafforzare la legittimità democratica e contrastare la corruzione".

Lo scopo del workshop è costruire strumenti per nuove confederazioni editoriali/produttive capaci di penetrazione culturale alternativa - concorrenziale - al sistema vigente dei media, nella presunzione che un ragguardevole potenziale di largo pubblico, oggi misconosciuto, sia raggiungibile e pronto ad attivarsi in nuovi rapporti di fruizione e partecipazione.

All’interno del workshop ci sarà un evento cinematografico dedicato a J.M. Straub – D. Huillet con la proiezione al Cinema Massimo 3 di “Lezioni di Storia” un capolavoro del cinema indipendente europeo assente dagli schermi italiani da quarant’anni, filo conduttore dei lavori di queste due giornate. Sono previste due proiezioni Venerdì 31 Marzo alle ore 18.30 e alle ore 20.30, con presentazione di Adriano Aprà, storico e critico del cinema e con un intervento dell'economista Nino Galloni.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Milano, il gip convalida arresto aggressore stazione Centrale

Hosni giovedì sera ha accoltellato due militari e un agente della Polfer

Agguato di mafia, ucciso a Palermo il boss Giuseppe Dainotti

Agguato di mafia, ucciso a Palermo il boss Dainotti

Si trovava in bicicletta a via D'Ossuna quando è stato raggiunto da colpi di pistola

Conferenza stampa in Questura dopo accoltellamento Stazione Centrale

Hosni: I coltelli servivano per difendermi, avevo assunto droga

"Sono sempre solo e in stazione c'erano persone che volevano farmi del male"

Il Papa nomina 5 nuovi cardinali: c'è anche assistente Romero

Il Papa nomina 5 nuovi cardinali: c'è anche assistente Romero

Tra i nomi scelti dal pontefice nessuno italiano