Lunedì 17 Luglio 2017 - 19:15

Totti: Sarò dirigente della Roma, finita vita da giocatore

In un'intervista a Roma Tv l'ex capitano parla del nuovo incarico: "Spero di fare quello che ho fatto sul campo"

Totti: Sarò dirigente della Roma, finita vita da giocatore

"E' finita la prima parte (della vita, ndr) da calciatore, ora ne inizierà un'altra altrettanto importante da dirigente. Sperando di fare quello che ho fatto sul campo". Con queste parole, rilasciate in un'intervista a Roma Tv, Francesco Totti ha svelato il proprio futuro annunciando il nuovo incarico come dirigente giallorosso.

Entrando nel dettaglio della decisione l'ex capitano della Roma ha svelato che "io fino al 28 maggio ho pensato solamente al calcio, a divertirmi e a dare un forte contributo alla squadra. Ora cambio pagina, registro e penserò a questo nuovo lavoro che mi entusiasmi e che mi porterà cose belle e nuove - ha sottolineato - Avrò la possibilità di lavorare con la Roma, il direttore sportivo Monchi, il presidente Pallotta, con Baldissoni e Di Francesco, con tutti. Ho la fortuna di conoscerli, chi più chi meno, abbastanza bene e il tempo mi porterà a conoscere meglio tutte queste persone". A proposito del proprio ruolo dietro la scrivania Totti ha raccontato che "in questo momento c'è un dettaglio ben preciso, non voglio avere un ruolo, voglio essere tutto e niente, voglio essere un personaggio importante per Roma e per la Roma e capire veramente quello che mi piacerebbe fare - ha proseguito l'ex attaccante - Ne ho già parlato con la società? Sì, ne ho parlato con Monchi, è stata una bella chiacchiera e ora avremo tempo di conoscerci meglio. E ho parlato anche con il presidente Pallotta, soprattutto dei piccoli passaggi che non erano ben chiari per quello che era successo anni fa. Però ci siamo chiariti, abbiamo parlato tranquillamente e adesso siamo contenti del nostro incontro e cercheremo di portare più in alto possibile questa squadra".

Totti è convinto che ora "parte una nuova fase, una nuova avventura. Ho preso questo tempo per pensarci, per riflettere e quel tempo mi servirà veramente per entrare in questa società, passo dopo passo, con tranquillità e serenità, per capire il ruolo che mi si addice più di tutti. Cercherò di mettermi a disposizione a 360 gradi, dal settore giovanile fino al presidente. Poi è normale che ci vorranno sei mesi, un anno, due anni, non so quanto tempo ci vorrà per affermarmi nel ruolo che preferisco realmente - ha concluso il neo dirigente della Roma - Come immagino il mio futuro? Roseo, bello. Sceglierò un ruolo perfetto, affinché io riesca a far diventare questa una grande squadra e una grande società".

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma - Verona

Tutto facile per Roma: doppio Dzeko e Nainggolan, Verona ko

Florenzi tornato in piena forma, bravi i giovani Pellegrini e Under

Conferenza Stampa AS Roma

Roma, Di Francesco allontana negatività e sprona Dzeko. Florenzi dal 1'

"A caldo si dicono cose che non si dovrebbero dire. Non mi sono piaciute, ma ci siamo chiariti", così il tecnico della Roma in conferenza stampa

Roma, Pallotta: Mai detto nulla di negativo, contento di Di Francesco

Roma, Pallotta: Mai detto nulla di negativo, contento di Di Francesco

"E sono incredibilmente contento di quanto fatto da Monchi negli ultimi 4 mesi"

AS Roma, allenamento in vista dell'impegno di Champions League

Champions, Di Francesco: "Possiamo fare male all'Atletico"

All'Olimpico la Roma non può fallire l'appuntamento con i Colchoneros ed il tecnico giallorosso ne è ben consapevole