Giovedì 07 Luglio 2016 - 19:45

Tour, Cavendish cala tris: Van Avermaet sempre leader

Ventinovesima vittoria in carriera alla Grande Boucle, ne mancano 5 per raggiungere Merckx

Ciclismo Tour de France 2016, Mark Cavendish vince la sesta tappa

E tre. Mark Cavendish piazza un'altra zampata vincente a firma la 29/a vittoria in carriera al Tour de France: staccato Bernard Hinault, fermo a 28, prossimo obiettivo i 34 successi di un certo Eddy Merckx. L'insaziabile britannico della Dimension Data, già trionfatore ad Utah Beach e ad Angers, ha colto al volo un'altra occasione per i velocisti, prima di entrare in zona Pirenei: al traguardo di Montauban, dopo 190,5 km scattati da Arpajon-sur-Cère, con uno sprint semplicemente perfetto, a dimostrazione di una condizione di forma smagliante, ha avuto la meglio sul tedesco Marcel Kittel della Etixx-Quick Step e l'esordiente britannico David McLay della Fortuneo, bella rivelazione di questa edizione del Tour. A seguire il norvegese Alxander Kristoff (Katusha), il francese Christophe Laporte (Cofidis) e lo slovacco ex maglia gialla Peter Sagan (Tinkoff). Ovviamente nessuno scossone in classifica dove al comando resta il belga, 'cacciatore di classiche' Greg Van Avermaet con 5'11" sul francese Julian Alaphilippe e 5'13" su Alejandro Valverde, perde un secondo 'Purito' Rodriguez, ora a 5'15", a 5'17" il gruppetto di big che comprende Froome, Quintana e l'azzurro Fabio Aru. Tutti impegnati e gestire le energie e a non incappare in problemi fisici.

Frazione sostanzialmente tranquilla, con un percorso che prevedeva l'ultimo dei quattro Gpm ai -40. Protagonisti di giornata la fuga portata avanti fino ai -20 dal giapponese Yukiya Arashiro, un veterano dall'alto dei suoi sei Tour, e il ceco Jan Barta. La coppia, arrivata anche ad un vantaggio di 5 minuti, è stata inghiottita dal gruppo inseguitore a 22 km dal traguardo. Quindi l'epilogo con lo sprint a ranghi compatti che ha visto il trionfo di 'Cannoball', bravo a sorpassare Kittel negli ultimi 100 metri e a mettere a segno la tripletta: il 31enne velocista dell'Isola di Man non aveva mai raccolto tre vittorie nei primi sei giorni. Domani il gioco inizia a farsi duro con l'arrivo dei Pirenei, prima tappa di una tre giorni che potrebbe regalare sussulti in classifica. Si comincia con la L'Isle-Jourdain - Lac de Payolle di 162,5 km, dove l'Aspin (6,5% di pendenza per una decina di km) promette già scintille.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Team Sky rider Froome of Britain celebrates on the podium after winning the Vuelta Tour of Spain after the last stage of the cycling race between Arroyomolinos and Madrid

Ciclismo, Froome positivo al doping (Salbutamolo) alla Vuelta 2017

E' il miglior ciclista del momento. Quest'anno ha vinto Tour e Vuelta. Team Sky: "Spiegheremo tutto"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Giro d'Italia parte da Gerusalemme ovest e Israele minaccia di annullarlo

L'ira dei ministri israeliani per la partenza da "West Jerusalem": "C'è una sola capitale"

Ciclismo, presentazione del Giro d'Italia 2018

Ciclismo, svelato Giro 2018: da Gerusalemme a Roma, al via anche Froome

Presentato il percorso della edizione 101 della corsa rosa. Partenza in Israele il 4 maggio e arrivo nella capitale il 27. La novità è la presenza del britannico

"I Roveri" di Torino premiato al World of Leading Golf

La struttura del Royal Park ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per i "Migliori servizi"