Martedì 01 Agosto 2017 - 09:30

Sciopero improvviso a Linate e Malpensa: aeroporti nel caos

Milan Airports su Twitter: "Agitazione terminata, situazione si sta normalizzando"

Disagi imbarchi Linate

Ritardi, code e viaggiatori furibondi. Nelle prime ore di questa mattina un'assemblea spontanea degli addetti delle società di carico e scarico bagagli ha provocato il caos negli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa. Motivo della protesta, l'ingresso della cooperativa Alpina, arrivata dopo il ritorno di Ryanair a Malpensa, nei servizi di rampa, oggi serviti da società di capitali. L'assemblea, iniziata alle 5 di mattina, è terminata attorno alle 7 a Linate e alle 10 nello scalo di Malpensa. Diversi i voli partiti con ritardi di anche un'ora.

Ci sono volute diverse ore per normalizzare la situazione, con gli strascichi dei ritardi che si sono prolungati per tutta la mattinata. "Situazione in progressiva normalizzazione" a Malpensa, avvisava su Twitter l'account ufficiale degli aeroporti di Milano poco dopo le 10. I ritardi erano già in via di miglioramento a Linate dalle 9: "Ancora code al check-in, ritardi, ma la situazione si sta normalizzando", la comunicazione della società. La rabbia dei passeggeri bloccati ai check-in e costretti a lunghe attese è però scoppiata sui social network per ore. "Come fai ad accorgerti che sei tornato in Italia? Dopo 30 minuti ancora zero bagagli e tempo truccato sul tabellone", scrive un viaggiatore.

Loading the player...

Altri lamentano attesa di due ore per ritirare i bagagli. Critiche feroci sulla scelta della data: "In un Paese che potrebbe, e dovrebbe, vivere di turismo, scioperare il 1 agosto è folle". Il presidente dell'Autorità di garanzia per gli scioperi, Giuseppe Santoro Passarelli, ha chiesto informazioni urgenti alle società AGS Handling, Alpina, Enac e ai Prefetti di Milano e Varese per accertare, "al fine di valutare profili sanzionatori", se l'agitazione sia stata o meno proclamata, se sia riferibile a una organizzazione collettiva di lavoratori o a iniziative di singoli e il numero dei voli in ritardo.

"Quello di oggi non è stato uno sciopero, ma un'assemblea spontanea nata dopo che ieri, per l'ennesima volta, non abbiamo ricevuto rassicurazioni da Enac e Prefettura. Questa mattina si è sparsa la voce e gli animi si sono scaldati, noi siamo andati sul posto per governare la protesta", ha spiegato il segretario regionale Fit Cisl Lombardia, Alfredo Rosalba. Secondo cui l'ingresso della cooperativa Alpina a Malpensa è "una decisione incomprensibile, dal momento che è in uscita un bando per limitare il numero degli handler nello scalo", spiega il sindacalista, "che senso ha quindi abilitarne un altro?".

Loading the player...

I lavoratori temono soprattutto che l'ingresso di una cooperativa apra la strada ad altre: "Per abbattere i costi ogni ente inizierebbe a rivolgersi a cooperative e qui diventerebbe un ortomercato", continua Rosalba. "La mobilitazione di oggi è servita: Enac in mattinata ha comunicato la sospensione dell'ingresso di Alpina per un mese. Certo, il problema non è risolto, ma in questo mese non resteremo fermi e ci faremo sentire". Altri scioperi in vista nel periodo delle partenze per le ferie? "Non credo ce ne saranno altri, ci lavoreremo". 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Como, incendio in casa: paura per quattro bambini

Como, appartamento in fiamme: muoiono papà e i suoi quattro bambini

È stato trovato del materiale accatastato nella casa: potrebbe essere stato il padre dei piccoli ad appiccare l'incendio

Smog, nube tossica su pianura padana. ClientEarth: "Ora misure coraggiose"

A nulla è servito il blocco ai veicoli diesel più inquinanti

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Milano, 7mila euro per falsi permessi di soggiorno: in carcere 're delle trans'

Secondo gli investigatori, Biagio Lomolino era a capo di un giro di prostituzione dei trans sudamericane nel capoluogo lombardo

Esplosione di un ordigno davanti alla porta di un abitazione a Pioltello

Varese, ritrovata la ragazza scomparsa nel 'bosco della droga'

. Le indagini proseguiranno per accertare cosa sia accaduto nella notte di sabato e per individuare i colpevoli