Giovedì 18 Maggio 2017 - 16:00

'Trump pagato da Putin', l'accusa del senatore McCarthy

Il contenuto in un audio è stato rivelato dal Washington Post

"Trump pagato da Putin", l'accusa in un audio del senatore repubblicano McCarthy

Un mese prima della nomination di Donald Trump come candidato dei repubblicani per la Casa Bianca, il 15 giugno del 2016, il leader della maggioranza Gop alla Camera Kevin McCarthy disse durante un incontro privato con colleghi deputati repubblicani che riteneva che che Trump fosse pagato dal presidente russo Vladimir Putin. È quanto riporta il Washington Post. "Ci sono due persone che penso Putin paghi: Rohrabacher e Trump", avrebbe detto il deputato repubblicano secondo quanto riporta il Washington Post, dicendo di avere ascoltato l'audio di quell'incontro.

L'altra persona a cui McCarthy faceva riferimento è Dana Rohrabacher, deputato repubblicano della California noto in Congresso come fervente difensore di Putin e della Russia. Sempre secondo il Washington Post, lo speaker della Camera Paul Ryan avrebbe interrotto McCarthy invitando i repubblicani presenti a mantenere segrete quelle dichiarazioni. McCarthy ha replicato su Twitter: "È stato un tentativo di umorismo andato male. Non stupisce che il Washington Post abbia provato a trasformare questo in una breaking news".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - pdl su abolizione vitalizi

Rosato (Pd): "Berlusconi deve scegliere come ha fatto la Merkel"

Intervista al capogruppo Pd sulle elezioni tedesche. Forza Italia deve decidere se allearsi o no con i populisti nostrani

Camera dei Deputati. Voto finale sul DL Vaccini

M5S, il giorno dopo Rimini. Fico: "Di Maio non è il capo"

Tutte le questioni restano aperte. Grillo: "Questione di caratteri. Da domani lavoreranno insieme". Il candidato premier a Milano

Germania, Tajani: "L'Afd è marcatamente contro l'Italia"

Germania, Tajani: "L'Afd è marcatamente contro l'Italia"

"Ora Berlino ha bisogno dell'Ue e l'Italia può essere protagonista"

Veltroni: "Lezione tedesca? Serve alternanza, non grandi coalizioni"

Veltroni: "Lezione tedesca? Serve alternanza, non grandi coalizioni"

"La cosa peggiore in questa Europa è l'instabilità. Non credo ci verrà perdonata"