Sabato 13 Maggio 2017 - 19:30

Tuffi, Tania Cagnotto vince il titolo italiano da 1 m e si ritira

A Torino l'ultima gara di una carriera straordinaria coronata dalle medaglie olimpiche conquistate a Rio

Tuffi, Tania Cagnotto vince il titolo italiano da 1 m e si ritira

Tania Cagnotto ha vinto il titolo italiano nel trampolino da 1 metro ai Campionati italiani di tuffi in corso di svolgimento a Torino. Per la 32enne campionessa bolzanina era questa l'ultima gara di una carriera straordinaria coronata dalle medaglie olimpiche conquistate a Rio de Janeiro. Con il punteggio di 283.40, Cagnotto ha preceduto Elena Bertocchi e Maria Marconi rispettivamente seconda e terza.

"Oggi mi sono davvero emozionata. Prima dell'ultimo tuffo mi veniva quasi da piangere, anche perché qui a Torino è iniziato tutto. E' stata una carriera splendida con alti e bassi ma rifarei tutto", ha dichiarato Tania Cagnotto ai microfoni di Sky dopo la gara. "Le due medaglie olimpiche insieme all'oro Mondiale sono quei momenti che non dimenticherò mai nella vita. Dopo Londra avevo il rimpianto di quella medaglia, ma vista come è andata poi a Rio posso dire che non ho alcun rimpianto", ha aggiunto la campionessa bolzanina.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ginnastica, bufera Usa sugli abusi alle atlete

Scandalo molestie, si dimette board della federazione di ginnastica Usa

L'ex medico della squadra nazionale Larry Nassar era stato accusato di abusi da centinaia di atleti

Scherma, tripletta azzurra ai Mondiali fioretto di Parigi: trionfa Foconi

Sul podio parigino salgono anche Daniele Garozzo e Giorgio Avola. Per Alessio Foconi è il secondo successo in carriera

(SP)BRAZIL-RIO DE JANEIRO-OLYMPICS-GYMNASTICS

Ginnastica, abusi dell'ex medico Usa e il dolore della Biles: "Non mollerò"

La stella della ginnastica su Twitter: "Ora non ho più paura di raccontare la mia storia"

2017 Christmas Package

Bolt fa un provino per il Borussia Dortmund: "Voglio giocare a calcio"

L'uomo più veloce del mondo vuole provarsi nello sport che ama oltre l'atletica: "Ho sempre sognato di giocare nel Manchester United"