Venerdì 21 Aprile 2017 - 09:00

Turchia, la sorella di Del Grande: Gabriele, ti aspettiamo a casa

Oggi la delegazione consolare dovrebbe incontrare il giornalista nel centro di detenzione amministrativa di Mugla

Turchia, la sorella di Del Grande: Gabriele, ti aspettiamo a casa

"Gabri, ti aspettiamo a casa, e ti aspetta una stramega cena, rigorosamente vegana, e soprattutto ti aspetta un sacco di affetto, perché ci stai mancando tantissimo". E' il messaggio che questa mattina, con un video postato sulla pagina Facebook 'Io sto con la sposa", Elena Del grande, rivolge simbolicamente al fratello Gabriele, il blogger e documentarista lucchese in stato di fermo in Turchia da dodici giorni.
Oggi la delegazione consolare italiana dovrebbe incontrare Gabriele Del Grande nel centro di detenzione amministrativa di Mugla. Il blogger lucchese da tre giorni ha iniziato uno sciopero della fame. E i suoi amici e familiari hanno deciso di sostenerlo con una staffetta del digiuno.

 "Raccolgo io questa staffetta di digiuno - spiega Elena Del Grande -, e oggi per noi sarà una giornata molto particolare, perché stiamo aspettando delle notizie importanti che potrebbero stravolgere la nostra giornata, che possono indicarci quale è il prossimo passo da fare, perché siamo sicuri che ci sia una direzione giusta da seguire per tirarlo fuori".
La sorella di Gabriele, infine, auspica "di non doverci rivedere, perché vorrebbe dire che questa situazione dura nel tempo e che pure ci toccherà continuare a digiunare, come se stessimo mangiando in questi giorni".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Del Grande: Non sono un eroe, giudicatemi per il mio lavoro

Del Grande: Non sono un eroe, giudicatemi per il mio lavoro

Ieri la liberazione del documentarista dalla detenzione in Turchia

Divisioni nel giorno del 25 aprile, Mattarella: Mai più fascismo e mai più guerre

25 aprile, Mattarella: Ricordiamo senza odio e senza rancore /FOTO

A Roma il ricordo della Liberazione sfila in cortei divisi. A Milano tensioni tra antifascisti e militanti di destra

Migranti, Ong: Indignati da attacchi. M5S: Vogliamo chiarezza

Migranti, Ong: Indignati per gli attacchi. M5S: Vogliamo chiarezza

Clima teso dopo le parole di Di Maio sul presunto 'business' delle navi che salvano i profughi in mare

Progettava attentati in Italia: arrestato 29enne a Torino

Progettava attentati in Italia: arrestato 29enne a Torino

Mouner Elaoual, marocchino, promuoveva online l'ideologia dell'Isis ed è ritenuto dagli inquirenti "un soggetto estremamente pericoloso"