Venerdì 31 Marzo 2017 - 10:15

Turismo, +13,7% pernottamenti nel 2016: Puglia e Trentino al top

Nell'82,8% dei viaggi i residenti scelgono come destinazione località nazionali

Turismo, nel 2016 +13,7% pernottamenti: Puglia e Trentino al top

Nel 2016, si stima che il numero di viaggi con pernottamento effettuati dai residenti in Italia sia pari a 66 milioni e 55 mila. Per la prima volta, dopo sette anni, la variazione è positiva rispetto all'anno precedente (+13,7%). E' quanto si legge nel report dell'Istat 'Viaggi e vacanze in Italia e all'estero' relativo al 2016. Rispetto al 2015 la durata media dei viaggi si riduce lievemente, attestandosi a 5,4 notti (5,6 per quelli di vacanza e 3,5 per quelli di lavoro), per un totale di circa 356 milioni di pernottamenti. Le vacanze brevi (fino a tre pernottamenti), stimate in 29,3 milioni, crescono del 20,7% rispetto al 2015, quelle lunghe, pari a 29,9 milioni, dell'11,3%. Sostanzialmente stabili rispetto al 2015 i viaggi per motivi di lavoro (6,7 milioni).

Nell'82,8% dei viaggi i residenti scelgono come destinazione località nazionali. I viaggi all'estero (17,2% dei viaggi) avvengono soprattutto verso i Paesi dell'Unione europea (9,8%). Le vacanze lunghe estive trascorse in Italia hanno più frequentemente come destinazione la Puglia (12,9%) e l'Emilia-Romagna (11,4%), mentre il Trentino-Alto Adige è la meta preferita in inverno (24,8%) e autunno (16,3%). La Spagna è la meta più scelta per le vacanze lunghe all'estero (12%), la Francia per quelle brevi (22,1%), mentre la Germania è il paese più frequentato per motivi di affari (17,4% dei viaggi di lavoro all'estero). Tra i viaggi con mete extra-europee, gli Stati Uniti sono la destinazione preferita per le vacanze lunghe (16,4%), la Cina per i viaggi d'affari (8,4%). Nella stagione estiva si effettua il 42,1% dei viaggi e parte per le vacanze circa un terzo della popolazione (+13,7% rispetto all'estate 2015). La durata media delle vacanze estive (7,8 notti) è quasi il doppio di quella degli altri trimestri e sale a 10,3 notti per le vacanze lunghe. Gli alloggi privati si confermano la sistemazione preferita (55,6% dei viaggi, 62,1% delle notti), soprattutto per le vacanze lunghe (60,8% dei viaggi, 65% delle notti). Le strutture collettive sono gli alloggi più frequentati per i viaggi di lavoro (75,3% dei viaggi, 61,1% delle notti). Oltre la metà dei viaggi è prenotata direttamente, circa il 42% avviene senza prenotazione e solo il 7% tramite agenzia. La prenotazione via Internet sfiora il 40% dei viaggi (30% di vacanze in più rispetto al 2015). Per le vacanze di riposo o svago la scelta ricade in prevalenza su mete italiane (48,9%); all'estero, invece, sono più frequenti le visite di carattere culturale al patrimonio artistico, monumentale e archeologico (30,6%). L'auto rimane il mezzo di trasporto più utilizzato per viaggiare (64,2% dei viaggi), soprattutto per le vacanze brevi (76,1%, +33,7% rispetto al 2015). Seguono l'aereo (16,1%) e il treno (10,3%). La stima del numero di escursioni, cioè degli spostamenti in giornata senza pernottamento, è di 74 milioni e 133 mila (+10,4% rispetto al 2015). La quasi totalità delle escursioni avviene in Italia (98,7%), nel 63,3% dei casi per svagarsi, nel 18% per far visita a parenti o amici.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Migranti, pescatori siciliani premiati da Ue: "Salvare vite è in nostro dna"

Giovanni Tumbiolo riceverà, come rappresentante dei pescatori di Mazara del Vallo, il premio Cittadino Europeo 2017, per l'impegno nel salvataggio dei migranti nel Mar Mediterraneo

Violenza ostetrica, 21% mamme subisce traumi durante parto

Una ricerca della Doxa per conto dell'Osservatorio sulla Violenza Ostetrica. Fattori fisici o psicologici che generano pesanti strascichi. Il problema dell'episiotomia

Bari, ragazzina di 12 anni muore dopo intervento al femore

Bari, ragazzina di 12 anni muore dopo intervento al femore

E' deceduta per ipotermia maligna. Indaga la procura

Nuova operazione dei Carabinieri a Zingonia, nei palazzi dello spaccio e del traffico di armi

Foggia, spara al volto alla figlia 15enne della ex e si uccide: la ragazza è gravissima

È successo a Ischitella, in pieno centro del paese. La mamma della giovane su Fb: "Spero che ti ammazzi bastardo lurido"