Sabato 12 Agosto 2017 - 15:15

Ubriaco e al cellulare tampona e uccide giovane: arrestato VIDEO

La patente gli era già stata ritirata per guida in stato di ebbrezza. La pm ha chiesto la custodia cautelare in carcere

Ubriaco e al cellulare tampona e uccide giovane: arrestato

Ieri, un 31enne è morto a Milano, in via Virgilio Ferrari, travolto da un furgoncino nero mentre era alla guida di una Mini d'epoca. L'incidente è avvenuto verso le 8.45 in quartiere Vigentino. La vittima è morta sul colpo. L'investitore, di 34 anni, è stato portato in ospedale Policlinico con segnalazione di codice verde. L'uomo è stato poi arrestato dalla polizia locale per omicidio stradale aggravato e portato a San Vittore. 

Si è infatti scoperto, racconta il Corriere della Sera, che aveva un tasso alcolemico superiore a 1,5 e ha ammesso di aver bevuto. Non solo guidava in stato di ebbrezza - scrive il quotidiano - ma si era distratto per guardare il cellulare. In più la patente era già stata ritirata per guida in stato di ebbrezza e gli era stata restituita da poco tempo. Il pm di Milano Sara Arduini ha chiesto la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere. 

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Continuano le indagini sullo scandalo alimentare delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil

Uova contaminate, migliaia sequestrate ad Ancona e Viterbo

Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

L'intera famiglia è stata salvata dalle macerie. "Un vero e proprio miracolo", commenta la direttrice sanitaria dell'Asl Napoli 2

Ischia, è polemica su case abusive: "Non si può morire per sisma 4.0"

Ischia, è polemica su case abusive: "Non si può morire per sisma 4.0"

"In molti casi è stato accertato che viene utilizzato cemento impoverito", accusa l'ex procuratore aggiunto di Napoli Aldo De Chiara