Lunedì 13 Febbraio 2017 - 11:30

Ue, Moscovici: Nessun ultimatum al governo italiano

L'esecutivo Ue ha lodato l'impegno di Roma a ridurre il deficit

Ue, Moscovici: Nessun ultimatum al governo italiano

"Ho letto la stampa negli ultimi giorni. Noi incoraggiamo il governo italiano, questo non va visto come una specie di ultimatum". Lo afferma il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici, presentando le stime d'inverno di Bruxelles, in merito alla correzione del deficit 2017 di 0,2 punti percentuali di Pil chiesto dalla Commissione Ue al governo italiano. L'esecutivo Ue ha lodato l'impegno dell'Italia a ridurre il deficit con misure da mettere in campo a partire dall'aprile 2017. "Questo non va visto come un ultimatum, discutiamo in maniera costruttiva e costante con il governo italiano, in particolare con il ministro Padoan. Nessun ultimatum, per carità", aggiunge Moscovici.

La lettera di risposta del governo italiano alle richieste della Commissione "non aveva dettagli abbastanza specifici sulle misure. Ne terremo conto non appena verranno forniti sufficienti ragguagli rispetto alle misure, per vedere sei gli impegni specifici saranno rispettati". L'Italia, come specificato nel rapporto di Bruxxelles, ha promesso di varare le nuove misure entro il prossimo aprile.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fitch boccia l'Italia e abbassa il rating a 'BBB': Rischio governo debole e populismo

Fitch abbassa rating Italia: Rischio governo debole e populismo

L'agenzia denuncia poi un peggioramento fiscale e l'instabilità del settore bancario

Montezemolo rinuncia alla vicepresidenza di Unicredit

Montezemolo rinuncia alla vicepresidenza di Unicredit

Anticipa il rinnovo del consiglio di amministrazione, che avverrà con l'assemblea 2018

Padoan: La disoccupazione giovanile inaccettabilmente elevata

Padoan: Indegno disoccupazione giovanile sia così elevata

"La crescita non ci entusiasma non possiamo dirci soddisfatti"

L'11,9% delle famiglie italiane è in grave difficoltà economica: allarme per gli anziani

L'11,9% delle famiglie italiane è in grave difficoltà economica

Secondo l'Istat "la ripresa economica e del mercato del lavoro non sta riducendo alcuni sintomi di disagio"