Giovedì 11 Maggio 2017 - 10:15

Il Pil cresce +0,9% nel 2017 ma l'Italia resta fanalino di coda

Il debito sale al 133,1% nel 2017, cala dal 2018

Ue, Pil Italia cresce: +0,9% nel 2017 e al +1,1% nel 2018. Ma resta fanalino di coda

Il Pil dell'Italia dovrebbe crescere dello 0,9% nel 2017 e dell'1,1% nel 2018. Lo stima la Commissione europea nella previsioni di primavera, definendo la ripresa italiana in corso "modesta". Le stime sono invariate rispetto all'inverno. Bruxelles sottolinea come "l'espansione della domanda interna" sia stato nel 2016 "il principale driver della crescita" e come gli investimenti abbiano registrato un "notevole aumento".

L'Italia è in coda ai Paesi Ue per stime di crescita.  Il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha affermato in conferenza stampa che in Italia  "persistono fragilità strutturali che conosciamo". Il debito pubblico dell'Italia salirà dal 132,6% del Pil nel 2016 al 133,1% nel 2017 "anche a causa delle risorse aggiuntive destinate al sostegno pubblico al settore bancario e ai risparmiatori", per poi calare al 132,5% del Pil nel 2018.

Il Pil dell'eurozona dovrebbe salire dell'1,7% nel 2017 e dell'1,8% nel 2018. A febbraio Bruxelles stimava una crescita, rispettivamente, all'1,6% e all'1,8%. Nell'Ue nel suo complesso, la crescita del Pil dovrebbe rimanere stabile all'1,9% per entrambi gli anni (nelle previsioni d'inverno era pari all'1,8% sia per il 2017 che per il 2018).  

La Commissione Ue taglia le stime sul deficit italiano per il 2017 e il 2017 dopo la manovra correttiva da 3,4 miliardi di euro chiesta da Bruxelles e varata dal governo. Il deficit è visto al 2,2% per quest'anno, dal 2,4% stimato a febbraio, mentre per il 2018 è al 2,3%, dal 2,6% visto dalla Commissione in inverto. "Le ulteriori misure di consolidamento adottate in aprile, principalmente per migliorare le entrate dalle tasse, dovrebbero mantenere l'onere fiscale stabile, nonostante la riduzione dell'aliquota dell'imposta sull'utile delle società al 24% dal 27,5%", scrvie Bruxelles nelle previsioni di primavera.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Mark Fields lascia la carica di ceo

Ford, Mark Fields lascia la carica: James Hakett nuovo ceo

Fields ha deciso di ritirarsi da Ford sopo una carriera di successo

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Patto Parigi-Berlino per rafforzare Eurozona: idee entro luglio

Gruppo di lavoro lanciato dal ministro Schaeuble con l'omologo Le Maire

L'Ue grazia l'Italia: Ok a manovra di correzione, reintrodurre Imu per redditi alti

L'Ue all'Italia: Ok a manovrina, reintrodurre Imu per redditi alti

Ma il ministro Padoan replica: "Non è una buona idea apportare modifiche su una tassa appena cambiata"