Giovedì 11 Maggio 2017 - 10:15

Il Pil cresce +0,9% nel 2017 ma l'Italia resta fanalino di coda

Il debito sale al 133,1% nel 2017, cala dal 2018

Ue, Pil Italia cresce: +0,9% nel 2017 e al +1,1% nel 2018. Ma resta fanalino di coda

Il Pil dell'Italia dovrebbe crescere dello 0,9% nel 2017 e dell'1,1% nel 2018. Lo stima la Commissione europea nella previsioni di primavera, definendo la ripresa italiana in corso "modesta". Le stime sono invariate rispetto all'inverno. Bruxelles sottolinea come "l'espansione della domanda interna" sia stato nel 2016 "il principale driver della crescita" e come gli investimenti abbiano registrato un "notevole aumento".

L'Italia è in coda ai Paesi Ue per stime di crescita.  Il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha affermato in conferenza stampa che in Italia  "persistono fragilità strutturali che conosciamo". Il debito pubblico dell'Italia salirà dal 132,6% del Pil nel 2016 al 133,1% nel 2017 "anche a causa delle risorse aggiuntive destinate al sostegno pubblico al settore bancario e ai risparmiatori", per poi calare al 132,5% del Pil nel 2018.

Il Pil dell'eurozona dovrebbe salire dell'1,7% nel 2017 e dell'1,8% nel 2018. A febbraio Bruxelles stimava una crescita, rispettivamente, all'1,6% e all'1,8%. Nell'Ue nel suo complesso, la crescita del Pil dovrebbe rimanere stabile all'1,9% per entrambi gli anni (nelle previsioni d'inverno era pari all'1,8% sia per il 2017 che per il 2018).  

La Commissione Ue taglia le stime sul deficit italiano per il 2017 e il 2017 dopo la manovra correttiva da 3,4 miliardi di euro chiesta da Bruxelles e varata dal governo. Il deficit è visto al 2,2% per quest'anno, dal 2,4% stimato a febbraio, mentre per il 2018 è al 2,3%, dal 2,6% visto dalla Commissione in inverto. "Le ulteriori misure di consolidamento adottate in aprile, principalmente per migliorare le entrate dalle tasse, dovrebbero mantenere l'onere fiscale stabile, nonostante la riduzione dell'aliquota dell'imposta sull'utile delle società al 24% dal 27,5%", scrvie Bruxelles nelle previsioni di primavera.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ministero dell'Economia - Conferenza sui recenti sviluppi del settore bancario

Ripresa italiana "più robusta". Il Pil 2017 crescerà dell'1,2/1,3%

La nota congiunturale dell'Ufficio parlamentare di Bilancio. Meglio delle ipotesi di primavera

Bce, non cambia Qe. Draghi: Possibili novità in autunno

Bce, Qe resta invariato. Draghi: Possibili novità in autunno

Confermati gli acquisti netti di attività all'attuale ritmo mensile di 60 miliardi di euro, "sino alla fine di dicembre 2017 o anche oltre se necessario"

Miroglio compie 70 anni: una storia italiana all'insegna dell'innovazione

Miroglio compie 70 anni: una storia italiana all'insegna dell'innovazione

Il gruppo è presente in 34 Paesi, con 5.500 dipendenti e 4 stabilimenti produttivi

Boeri: Oltre 373mila pensioni pagate all'estero, costo 1 mld euro

Boeri: Oltre 373mila pensioni pagate all'estero, costo 1 mld euro

Il presidente Inps: "Nel 2017 la platea dei residenti in altri Paesi che riceve la quattordicesima è aumentata del 131%"