Mercoledì 15 Novembre 2017 - 16:30

Usa, primo Dna modificato su un paziente: nuova tecnica per curare malattie rare

I primi risultati dell'innovativo esperimento, realizzato lunedì in California sul 44enne Brian Madeux, arriveranno tra un mese

Per la prima volta degli scienziati hanno provato a modificare un gene direttamente all'interno del corpo di un paziente nel tentativo di cambiare in modo permanente il Dna di una persona per curare una malattia. A riferire dell'esperimento, realizzato lunedì in California sul 44enne Brian Madeux, è l'agenzia Associated Press, ripresa da diversi media Usa. I primi risultati per valutare l'efficacia dell'innovativa procedura sono attesi tra un mese, mentre i test daranno certezza in proposito fra tre mesi.

Madeux, che soffre di una rara malattia metabolica chiamata Hunter, ha detto di "volersi assumere il rischio" di essere il primo a sottoporsi alla nuova procedura, "sperando che aiuti lui e altre persone".

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Participants take part in a commemoration ceremony near a monument in memory of AIDS victims in Kiev

Aids, 3.451 nuovi casi nel 2016. Allarme su diagnosi tardive

A preoccupare maggiormente anche la scarsa informazione da parte dei giovani

Manifestazione contro la violenza sulle donne

La violenza spezza le donne: boom 'sindrome del cuore infranto'

L'allarme dei cardiologi: la violenza, anche psicologica, può far ammalare

Caffè, cioccolato e pasta: ecco la dieta che salva il cuore

Sì anche al vino e al peperoncino, per non rinunciare al gusto

Corte Costituzionale - Udienza pubblica su Italicum

Dieci vaccini obbligatori e sanzioni ridotte. Ecco il decreto

I principali contenuti del provvedimento approvato quest'estate: dall'anagrafe vaccinale al monocomponente per chi è già immunizzato