Lunedì 13 Ottobre 2014 - 14:20

Usa, proteste contro uccisione Michael Brown a St. Louis: 17 arresti

IMG

St. Louis (Missouri, Usa), 13 ott. (LaPresse/AP) - La polizia ha arrestato 17 dimostranti a Shaw, un sobborgo di St. Louis in cui si sono tenute manifestazioni contro l'uccisione del ragazzo 18enne di colore Michael Brown, avvenuta ad agosto per mano di un poliziotto bianco. Lo rende noto il capo della polizia di St. Louis Sam Dotson, affermando che le manifestazioni erano iniziate domenica mattina. Shaw è il sobborgo in cui la scorsa settimana un altro ragazzo di colore di 18 anni è stato ucciso da un agente bianco fuori servizio. I manifestanti, ha spiegato Dotson, hanno marciato verso un piccolo supermercato cercando di forzarne le porte; la polizia in assetto antisommossa ha cercato di disperdere la folla, ma circa 50 persone hanno formato una catena umana. Circa metà di loro ha poi desistito, ma "le persone che sono rimaste hanno fatto la scelta consapevole di essere arrestate", ha detto Dotson.

Nei disordini un agente è rimasto ferito lievemente, colpito da un sasso; gli agenti hanno usato lo spray al peperoncino per fermare le persone che sono state poi arrestate. Sono stati accusati di assembramento illegale, ma sono stati poi rilasciati.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'aeroporto di Amsterdam circondato dai media e dalla curiosita' della gente dopo l'incidente aereo di ieri

Amsterdam uomo con coltello all'aeroporto. Colpito dalla polizia

La persona agitava l'arma contro le persone. Gli hanno sparato. Zona interdetta

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, 2 palestinesi morti e oltre 100 feriti nelle proteste

La prima "giornata della rabbia". Le vittime sono due uomini. Hamas invita ad assediare le ambasciate Usa nel mondo

Migranti, affondato un barcone al largo delle coste libiche

Migranti, Gentiloni attacca: "Inaccettabile indisponibilità di alcuni Paesi"

Il premier al vertice Ue di Bruxelles: "Le regole non sono optional". Unicef: "400 bambini annegati nel Mediterraneo nel 2017"