Mercoledì 06 Settembre 2017 - 21:45

Uragano Irma sui Caraibi: prime vittime in isole francesi

Ma il bilancio potrebbe presto peggiorare. Trump firma lo stato di emergenza in Florida

L'uragano Irma si abbatte sui Caraibi

L'occhio dell'uragano Irma ha attraversato Barbuda provocando effetti "potenzialmente catastrofici" sull'isola e su Antille Minori, Puerto Rico, Repubblica Dominicana e altre enclavi dei Caraibi. Lo ha reso noto il Centro Nazionale Uragani degli Usa. Di categoria 5, la massima nella scala Saffir-Simpson, Irma ha attraversato Barbuda in queste ore, con venti massimi di 295 chilometri all'ora. Puerto Rico ha dichiarato lo stato d'emergenza. L'uragano dovrebbe passare molto vicino la costa settentrionale. Anche la Florida si prepara ad affrontare Irma. Il presidente Usa Donald Trump ha firmato lo stato di emergenza. 

Intanto si contano le prime vittime. Almeno due persone sono rimaste uccise nel passaggio dell'uragano Irma nei territori francesi caraibici di St. Martin and St. Barthelemy. Ad annunciarlo il ministro francese dei Territori d'oltremare Annick Girardin precisando che "il bilancio può ancora cambiare molto velocemente". Altre due persone sono rimaste gravemente ferite e ora il governo di Parigi ha intenzione di lanciare un piano di emergenza non appena si riuscirà a fare una valutazione dei danni.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

Cina, Xi: "Pronti a diventare un grande Paese socialista moderno"

E sull'economia annuncia: "Puntiamo ad avere tassi d'interesse e i tassi di cambio più basati sul mercato"

Alfano con il Presidente dell'Alto Consiglio di Stato libico Abdulrahmann Swehli

Nigeria, liberato don Pallù. Alfano: "Sta bene"

Il sacerdote romano della diocesi di Roma era da tre anni in missione nel Paese africano

Il direttore di Amazon Studios si dimette per accuse di molestie sessuali

Avrebbe inoltre ignorato le denunce di un'attrice su abusi sessuali che avrebbe subito da Weinstein

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Bloccato l'ultimo 'travel ban'. L'ira della Casa Bianca: "Grave errore"

Le restrizioni contenute nel bando riguardano i cittadini di Iran, Libia, Siria, Yemen, Somalia, Ciad e Corea del Nord