Martedì 28 Novembre 2017 - 17:30

Usa, Weinstein accusato di sfruttamento della prostituzione

L'accusa arriva da un'attrice britannica

Un nuovo scandalo colpisce il produttore americano Harvey Weinstein, dopo le decine di denunce per molestie e violenze sessuali da parte di decine di donne del mondo dello spettacolo. L'attrice britannica Kadian Noble ha accusato Weinstein di sfruttamento della prostituzione perché avrebbe reclutato attrici per incontri sessuali dietro promessa di lavoro.

La giovane sarebbe stata approcciata da Weinstein al Majestic Hotel di Cannes, in Francia: lui le avrebbe chiesto di raggiungerlo nella sua camera d'albergo per un provino. Lei andò in quella camera e Weinstein le passò al telefono un produttore della sua società che le consigliò di essere "una brava ragazza e fare tutto ciò che voleva Weinstein": se avesse acconsentito ai suoi desideri, avrebbe lavorato. Quindi lui l'aveva trascinata in bagno e costretta a guardarlo mentre si masturbava.

Poche ore fa, la notizia che il produttore ha dato le dimissioni dalla Directors Guild of America (DGA), la corporazione di registi cinematografici e televisivi statunitensi, che già lo scorso ottobre aveva avviato le pratiche per provvedimenti disciplinari verso di lui.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Oscar 2016

Morgan Freeman accusato di molestie da otto donne. Arrivano le scuse: "Non era mia intenzione"

Lo scandalo si allarga: avrebbe avuto comportamenti inadeguati sul set

Milano, arriva OFFSide: il festival cinematografico dedicato al calcio

La prima edizione italiana dell'evento dal 25 al 27 maggio presso la Fabbrica del Vapore

Cannes 2018, a Marcello Fonte il Premio come Miglior attore per “Dogman”

Trionfo dell'Italia a Cannes: vincono Rohrwacher e Fonte. La Palma d'oro è giapponesen

A "Shoplifters" il massimo riconoscimento del festival. "Dogman" vince la miglior interpretazione maschile, mentre "Lazzaro felice" la miglior sceneggiatura