Martedì 12 Giugno 2018 - 16:45

Vaso cinese all'asta per 16,2 milioni, l'opera giaceva in una soffitta

Gli esperti di Sotheby's: "E' come se avessimo appena scoperto un Caravaggio"

Un vaso cinese del XVIII secolo, che giaceva dimenticato da decenni in una scatola di scarpe in una soffista francese, è stato battuto all'asta da Sotheby's, a Parigi, per 16,2 milioni di euro, un prezzo superiore di oltre 30 volte alla stima iniziale. Gli esperti della casa d'aste hanno affermato che il pregiato manufatto di porcellana sarebbe stato fabbricato per l'imperatore della dinastia Qing Qianlong e hanno fissato una base d'asta di ben 500mila euro.

"Questa è una grande opera d'arte, è come se avessimo appena scoperto un Caravaggio", ha detto ai giornalisti Olivier Valmier, l'esperto di arti asiatiche della casa d'aste, prima della vendita. Il vaso, che era in perfette condizioni, "è l'unico esemplare conosciuto al mondo che rechi tali dettagli", ha aggiunto. Le rarissime porcellane del periodo Qianlong sono state vendute di recente a prezzi astronomici. Una ciotola, ad esempio, è stata venduta lo scorso aprile da Sotheby's a Hong Kong per 30,4 milioni di dollari.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

La Basilica di San Pietro a Roma

Cinque anni di carcere al monsignor Capella per pedopornografia

L'ex funzionario della Nunziatura di Washington condannato anche a una multa di 5mila euro

Consumer Electronics Show - Las Vegas

Netflix, capo comunicazione costretto alle dimissioni per aver detto 'negro'

Jonathan Friedland ammette: "I capi devono essere irreprensibili nel dare l'esempio e purtroppo non sono stato all'altezza"

Migranti, verso il minisummit Ue con 16 Paesi. Merkel frena: "Incontro di lavoro"

Dubbi anche sul vertice di fine giugno: "Non si raggiungerà una soluzione complessiva"

Corea del Nord - Corea del Sud: summit

Disgelo Coree, ripartono le riunioni delle famiglie separate dalla guerra

Riprenderanno nel mese di agosto. Si tratta dei primi incontri del genere dal 2015