Giovedì 21 Settembre 2017 - 20:45

Vaticano, gendarmeria allontana clochard per "decoro pubblico"

Fatti spostare dai bivacchi. Ma potranno ancora dormire nel colonnato del Bernini

Papa Francesco celebra la Santa Messa di Pasqua - Urbi et Orbi in Piazza San Pietro

Niente più bivacchi di clochard in Via della Conciliazione a Roma e, soprattutto, sotto il colonnato di piazza San Pietro. I senza fissa dimora, comunque, potranno continuare a dormire protetti dalle colonne del Bernini, e restano i bagni e le docce fatte installare da Papa Francesco.

Una svolta a metà, insomma, quella decisa dalla Gendarmeria vaticana, che per "decoro pubblico" ha deciso di allontanare, durante le ore diurne, chi bivacca tra turisti e fedeli. A dire il vero, chi oggi è andato a San Pietro ha continuato a vedere i senza fissa dimora. Il problema, più che la loro presenza, è il bivacco che rovina il pubblico decoro. C'è chi nota, comunque, che restano al loro posto i venditori ambulanti, con il loro corredo di selfie sticks e piccoli Colossei da usare come suppellettili. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brescia, Processo d'appello per Massimo Bossetti

Caso Yara, test dna che inchioda Bossetti valido, analisi irripetibile

Le motivazioni della sentenza con cui i giudici hanno condannato all'ergastolo il muratore di Mapello

Milano, in Centrale camper della Polizia di Stato contro la violenza sulle donne

#QuellaVoltaChe, su Twitter le donne raccontano le molestie subite

L'hashtag è stato lanciato dalla scrittrice Giulia Blasi e sta riunendo i racconti di centinaia di italiane

Corto Maltese - Frankfurt Buchmesse 2015

L'Antitrust assolve Corto Maltese dopo l'esposto del Codacons sul fumo

"La sigaretta risulta elemento caratterizzante il personaggio e costituisce espressione della non sindacabile libertà di manifestazione artistica"

Il fidanzato incontra altre donne e lei lo accoltella: arrestata

Il fidanzato incontra altre donne e lei lo accoltella: arrestata

E' successo ad Arezzo, l'uomo non è in gravi condizioni