Lunedì, Febbraio 8, 2016 - 21:45

Verso Juventus-Napoli, Allegri e il dubbio Rugani

Juventus - Torino

Juventus-Napoli Daniele Rugani avrebbe potuta giocarla con la maglia azzurra e invece il biondo difensore toscano sabato sera potrebbe essere la scelta di Massimiliano Allegri per sostituire l'infortunato Giorgio Chiellini. I bianconeri domani tornano ad allenarsi a Vinovo, dopo un mese di partite ogni tre giorni finalmente il tecnico avrà a disposizione tutta la settimana per preparare la sfida che vale forse mezzo scudetto. Lo stesso vale per Maurizio Sarri a Castelvolturno.

Se da una parte il Napoli sarà al gran completo, con il recupero di Jorginho in mezzo al campo, dall'altra c'è una Juve alle prese con infortuni pesanti praticamente in ogni reparto: i bianconeri saranno privi di Caceres e Chiellini in difesa, di Mandzukic in attacco. A centrocampo Allegri farà di tutto per recuperare Khedira ed Asamoah, anche se rischiarli a due settimane dalla sfida contro il Bayern Monaco in Champions League sarà scelta da ponderare con grande attenzione. Senza Chiellini sono due le soluzioni al vaglio di Allegri in caso di conferma, molto probabile, della difesa a 3: la prima prevede appunto l'inserimento di Rugani al fianco di Bonucci con Barzagli spostato sul centrosinistra, la seconda l'accentramento di Lichtsteiner in difesa con la conferma di Cuadrado sulla fascia destra. Soluzione quest'ultima che dipenderà anche dal recupero o meno di un altro acciaccato eccellente: Evra.

L'impressione è che con il centrocampo a sua volta in emergenza, difficilmente Allegri cambierà il modulo che lo ha portato a vincere 14 partite consecutive e nel giorno in cui si ritroverà di fronte l'attacco più forte del campionato guidato dal fenomeno Higuain. Ecco perchè potrebbe toccare a Rugani scendere in campo: il biondo difensore toscano è stato un obiettivo dichiarato del Napoli in estate e anche a gennaio. Marotta ha respinto offerte sostanziose perchè Rugani rappresenta il futuro della Juve e della Nazionale. Sabato avrà l'occasione di dimostrarlo, nelle 8 presenze fin qui collezionate di cui solo 3 da titolare (351' i minuti in campo), l'ex difensore dell'Empoli ha mostrato a sprazzi le sue qualità ma anche qualche titubanza di troppo che ha suggerito ad Allegri un uso centellinato. Nel momento caldo della stagione però c'è bisogno di tutti e sabato il giovane centrale lucchese potrebbe essere chiamato a sostenere un esame non da poco per dimostrare di essere in tutto e per tutto un giocatore 'da Juve'.

Pubblicato da 
Venerdì, Giugno 1, 2018 - 21:30

Diritti Tv, Mediapro pronta a far causa ma Lega A va avanti su trattative

 La Lega Serie A e Mediapro rischiano di finire in tribunale, dopo che il gruppo spagnolo ha 'minacciato' azioni legali se entro tre giorni non verrà ritirata la rescissione del contratto relativo all'assegnazione dei diritti tv del campionato di Serie A per il triennio 2018/2021. Nel corso dell'ultima assemblea di Lega, infatti, i presidenti di Serie A hanno votato all'unanimità la rottura del contratto con Mediapro, vista la mancata presentazione della fideiussione di 1.2 miliardi con cui gli spagnoli si erano aggiudicati il bando da intermediario.

Pubblicato da 
Mercoledì, Maggio 23, 2018 - 09:15

Calcio, Lega Serie A ancora spaccata su diritti tv. Brunelli ad pro tempore

La Lega Serie A è sempre più spaccata sulla vicenda dei diritti tv del campionato di Serie A per il triennio 2018/2021, mentre ha fatto piccoli passi avanti verso il completamento della governance con la nomina di Marco Brunelli come ad pro tempore e Maurizio Casasco come consigliere indipendente.

Pubblicato da 
Martedì, Maggio 22, 2018 - 09:30

Lega A, giorno giudizio su diritti tv e governance. Lega B: No a seconde squadre

Martedì sarà il giorno della verità in Lega Serie A sia per quanto riguarda la governance, che soprattutto per gli scenari legati ai diritti tv del campionato. O almeno è quello che tutti sperano, a partire dai presidenti dei club per arrivare ai tifosi che ad oggi non sanno ancora se e dove potranno guardare le partite in tv del prossimo campionato.

Pubblicato da 
Sabato, Maggio 5, 2018 - 09:30

Diritti Tv, entro mercoledì decisione su caso Sky-MediaPro. Ansia Malagò

Arriverà a breve, tra lunedì e mercoledì prossimo, la decisione del Tribunale di Milano sulla conferma (con o senza modifiche) o sulla revoca del provvedimento di sospensione d'urgenza, ottenuto da Sky il 16 aprile, del bando con il quale Mediapro ha messo in vendita i diritti tv della Serie A per il triennio 2018-2021. É questo lo scenario che è emerso dopo due ore di udienza, durante le quali le parti hanno discusso "animatamente", davanti al presidente della sezione per le imprese Claudio Marangoni.

Pubblicato da 
Venerdì, Aprile 27, 2018 - 09:45

Diritti tv, Mediapro attacca Sky e rilancia su canale Lega

Mediapro prende tempo. E attacca nuovamente Sky nella battaglia per i diritti televisivi del pallone 'made in Italy' il cui epilogo appare ancora lontano.

Pubblicato da