Mercoledì 22 Febbraio 2017 - 19:15
Loading the player...
Autore: LaPresse

VIDEO Aborto, la regione Lazio assume due medici non obiettori

Diventa un caso l'assunzione da parte dell'ospedale San Camillo di Roma di 2 ginecologi non obiettori. Sono entrati nell'équipe con un concorso riservato unicamente a medici che non si rifiutano di interrompere la gravidanza; presteranno servizio "nel settore del Day Hospital e Day Surgery per l’applicazione della legge 194". Protesta la Cei che denuncia: "Non si rispetta un diritto di natura costituzionale qual è l'obiezione di coscienza". Altolà del ministro alla Salute Beatrice Lorenzin che parla di una selezione non prevista dalla legge. Di parere diverso la deputata Pd Marietta Tidei: è un atto di civiltà verso le tante donne che hanno vissuto l'aborto come un calvario. Se i due ginecologi del San Camillo si dichiarassero poi obiettori, potranno essere licenziati.