Martedì 24 Maggio 2016 - 11:00
Loading the player...
Autore: Dalla Tomasina

Cecchi Paone: Viva la Cirinnà, nella normalità con ritardo spaventoso

“La legge Cirinnà è già legge, perché la firma del presidente della Repubblica la perfeziona. E' il segno che entriamo con un ritardo spaventoso rispetto agli altri paesi liberi nella normalità, dove la diversity è una fonte di ricchezza umana, culturale, relazionale, economica. Evviva la Cirinnà, evviva il governo Renzi”. Sono le parole di Alessandro Cecchi Paone in merito alla legge Cirinnà poco prima della consegna dei Diversity Media Awards, consegnati a programmi e personaggi che nel 2015 si sono distinti per una rappresentazione valorizzante delle tematiche lgbt.