Giovedì 12 Ottobre 2017 - 17:30
Loading the player...
Autore: Efe

Filippine, distrutto laboratorio chimico della droga

(LaPresse) Prosegue incessante nelle Filippine la guerra alla droga ordinata dal presidente Rodrigo Duterte: un piccolo laboratorio con attrezzature e sostanze chimiche per un valore di circa 160mila euro sono state distrutte dalla PDEA, le forze dell’ordine dell’antidroga. Fin dalla sua elezione nel giugno 2016, Duterte ha avviato una feroce lotta al narcotraffico, autorizzando agenti e vigilantes privati soprannominati "squadroni della morte" a uccidere chiunque venga scoperto a spacciare o fare uso di sostanze stupefacenti. In 15 mesi i morti accertati sono stati quasi 4mila.