Mercoledì 08 Agosto 2018 - 13:15
Loading the player...
Autore: AFP

Molestie, colpo di scena al processo Weinstein

Sms d'amore di una donna che accusa Harvey Weinstein di stupro. Li ha mostrati in tribunale a New York l'avvocato dell'ex produttore cinematografico durante la causa per violenze sessuali. Nei messaggi si legge "Mi manchi omone mio", "Spero di vederti appena possibile", "Apprezzo tutto quello che fai per me", “Ti amo sempre". La donna, anonima negli atti processuali come le altre che chiedono la condanna dell'ex produttore, accusa Weinstein di averla stuprata in una stanza d'albergo di Manhattan nel marzo 2013. Il legale di Weinstein, che ha presentato in aula il testo di centinaia di messaggi inviati anche anni dopo il fatto, si è spinto a chiedere l’assoluzione del suo cliente e la chiusura del processo.