Venerdì 22 Aprile 2016 - 17:00
Loading the player...
Autore: Dalla Tomasina

Niccolò Fabi: La pensione? Per i musicisti è un mistero…

“Per un musicista non si deve parlare di pensione, per noi è uno dei più grossi misteri… Le percentuali che noi devolviamo all’ENPALS che io ogni volta che suono la vedo, questo per me è il vero atto di fede, altro che Gesù Cristo… vabbè, la diamo, arriverà, quando non si sa. Settanta, ottanta, novanta… Nel nostro caso poi è più complicato, non riguarda soltanto quanti anni hai, ma il numero di prestazioni che hai fatto ogni anno. Sull’argomento pensione io ci ho messo una bella pietra sopra. Non so se i musicisti pensano ‘avremo la pensione quando saremo vecchi’”. Così Niccolò Fabi spiega a LaPresse la sua visione sul tema delle pensioni. “Se parliamo dell’argomento in generale – aggiunge - il tempo dell’attività professionale per fortuna negli anni si è allungato. Alcuni genitori di miei amici sono entrati in età pensionabile e non tutti, soprattutto gli uomini, l’hanno vissuta come un momento ‘finalmente’ ma come un momento drammatico esistenziale in cui l’attività che ha formato 45 anni della tua vita non la puoi più esercitare in maniera ufficiale. Se sei un medico magari continui negli studi privati, ma nell’ecosistema di un uomo è una botta”

Tags