Mercoledì 15 Novembre 2017 - 07:15

Zimbabwe, militari in sede tv: smentito golpe. Arrestati il presidente e la moglie

"Era necessario sia per la Costituzione che per l'integrità della nostra nazione. Non siamo proprietà di Mugabe"

Zimbabwe, stretta sul presidente Mugabe: tank e soldati nella capitale Harare

E' stato confinato agli arresti domiciliari il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, dopo che l'esercito ha dichiarato alla tv nazionale di aver temporaneamente preso il controllo per colpire i "criminali" dell'entourage del capo di Stato, affermando però che non si tratti di un colpo di stato. Mugabe è alla guida della nazione da 37 anni, da quando cioè il Paese africano ha raggiunto l'indipendenza. La mossa dei militari, che hanno portato i carri armati nelle strade della capitale, sembra porre fine alla tensione legata alla successione del presidente 93enne.

Puntando a prendere il suo posto, si sono contrapposti sua moglie Grace Mugabe e il suo ex vice presidente, Emmerson Mnangagwa. Quest'ultimo sarebbe tornato martedì nel Paese dal Sudafrica, dov'era fuggito la scorsa settimana dopo che Mugabe l'aveva rimosso dall'incarico, apparentemente per bloccare la sua ascesa al potere. La moglie Grace invece, secondo fonti non confermate citate dai media internazionali, oggi sarebbe stata in Namibia per affari. Secondo alcune testate, Mugabe si starebbe preparando a dimettersi a giorni.

I soldati hanno preso il controllo dell'emittente di Stato, due giorni dopo che il capo dell'esercito aveva dichiarato di essere pronto a "intervenire" a causa delle 'purghe'. I militari ritenevano infatti che la rimozione del vice presidente e di suoi sostenitori fosse un modo per spianare la strada all'ascesa al potere di Grace Mugabe. Il generale SB Moyo è comparso in tv, annunciando l'intervento, mentre carri armati bloccavano le strade vicino agli edifici governativi e ai tribunali ad Harare, in un'atmosfera rimasta calma. "Non appena" le forze armate avranno concluso la missione, "la situazione tornerà alla normalità", ha detto.

Loading the player...

I militari e gli ex combattenti sono tendenzialmente favorevoli a Mugabe, considerato il suo ruolo nelle guerre di liberazione degli anni '70. L'opposizione non ha condannato il gesto dell'esercito: il vice capo del partito Mdc, citato dal Guardian, ha invocato "pace, costituzionalismo, democratizzazione", mentre Tendai Biti ha parlato di "roadmap verso la legittimità".

Mugabe ha parlato al telefono con il presidente sudafricano, Jacob Zuma, dicendogli di essere stato confinato nella sua casa ma di stare bene, ha riferito la presidenza del Sudafrica. Sia che Mugabe perda il potere formalmente, sia che invece sia impedito alla moglie 41enne di succedergli, gli sviluppi nel Paese sembrano mettere fine al suo smodato dominio. Ultimo dei fondatori dello Stato ancora al potere dalla fine del colonialismo, Mugabe è un politico controverso, che è rimasto aggrappato alla leadership esercitandola in modo dispotico e incurante delle drammatiche ripercussioni economiche delle sue decisioni.

Intanto, dall'estero arrivano appelli alla calma. Il segretario generale delle Nazioni unite, Antonio Guterres, "sta monitorando" la situazione e "chiede calma, non violenza e moderazione", ha fatto sapere il portavoce Onu, Farhan Haq, citato da Reuters. Per l'Unione africana è cruciale che la crisi politica sia risolta proteggendo diritti umani e democrazia, mentre la Commissione europea ha invitato al dialogo e a cercare una soluzione pacifica.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Londra, allarme a Oxford Street

Falso allarme a Oxford Street: riaperte tre stazioni metro a Londra

Fuga di massa nel cuore delle vie dello shopping. Testimoni: uditi spari, ma non c'è traccia di sparatoria

Madrid, la stazione di Atocha e il memoriale per le vittime dell’attentato

Dal 2002, 3.845 morti e 12.417 feriti in 56 attentati. E' la "contabilità" del terrore

L'attentato alla moschea di Al-Arish è uno dei più gravi degli ultimi anni. Da Al Qaeda, all'Isis passando per i ceceni. Fino ai lupi solitari

Egitto, attacco alla moschea di Al-Arish

Egitto, attacco alla moschea di Al-Arish. E' strage: almeno 235 morti e oltre 100 feriti

Preso di mira il tempio nella zona settentrionale del Sinai. I terroristi hanno lanciato bombe e sparato sui fedeli in fuga

Egitto, attacco alla moschea di Al-Arish

Egitto, attacco alla moschea di Al-Arish. E' strage: almeno 235 morti e oltre 100 feriti

Preso di mira il tempio nella zona settentrionale del Sinai. I terroristi hanno lanciato bombe e sparato sui fedeli in fuga